img 20210520 163912

Torta Mud Cake

La torta americana al cioccolato,

la Mud-Cake, perfetta per un compleanno

img 20210520 163801

Per il compleanno di mio figlio sono anni che faccio sempre la stessa torta, non per essere ripetitiva visto che di torte al cioccolato ne esistono una miriade, solo perché la “esige” lui e perché questa è La Torta al Cioccolato per eccellenza.

A proposito: avete notato che le candeline spariscono sempre quando le cerchi? Scommetto che domani salteranno fuori come per magia…

Certo questa torta non gode di buona fama tra i salutisti patiti della forma fisica: è un tripudio di cioccolato fondente, burro in quantità, caffè e vaniglia. Tutti i sapori più amati da un goloso si ritrovano insieme in abbondanza…

Diciamo che va bene proprio per un compleanno visto che noi mamme dobbiamo cercare una scusa buona per mangiarla o almeno assaggiarla!

Il giorno dopo dieta, ve lo prometto, oggi no però…Ogni volta cerco di alleggerire un pochino la ricetta originale americana, creandone una italiana altrettanto “esagerata”!

La mia ricetta della torta Mud Cake

Ingredienti per una tortiera da 20 cm:

  • 200g di buon cioccolato fondente
  • 220g di burro
  • 30g di cacao amaro in polvere
  • 200g di zucchero
  • 3 uova
  • 100ml di latticello di yogurt, preparato con 1/2 barattolo di yogurt bianco, 1 cucchiaino di limone e 62ml di latte intero o scremato
  • 8g di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia oppure 2 bustine di vanillina in polvere
  • 220g di farina 00
  • 1 cucchiaio di caffè solubile oppure 1 tazzina di caffè ristretto

Per la copertura:

  • 150g di cioccolato fondente al 72% e 150g di panna fresca oppure per la glassa lucida
  • 150g di cioccolato fondente, acqua q.b., 1 cucchiaino di glucosio
  • Per una semplice merenda basta una spolverizzata di zucchero a velo

Procedimento

Per prima cosa preparate il latticello, io ho preferito fare quello con lo yogurt visto che la panna la usavo già nella decorazione.

Mescolate in una ciotolina 1/2 barattolo di yogurt bianco, meglio magro, con il latte e un cucchiaino di succo di limone; lasciate riposare questo composto per almeno mezz’ora a temperatura ambiente, mentre vi occuperete dell’impasto principale.

In un pentolino sciogliete il cioccolato, spezzato a quadretti, a bagnomaria, mescolando di tanto in tanto. Appena è sciolto aggiungete il caffè e l’aroma di vaniglia.

In una terrina lavorate con le fruste lo zucchero con le uova, aggiungete il latticello ed amalgamatevi pian piano il cioccolato.

Setacciate la farina con cacao e lievito ed unitelo un po’ per volta al resto.

Foderate una tortiera a cerchio apribile di 20-22 cm con carta forno e ungete i bordi con burro, versate e livellate il composto.

Infornate a forno caldo, a 160° statico, mezza altezza, per 60 minuti.

A cottura ultimata fate sempre la prova stecchino (con lo stuzzicadente). In superficie avrà una crosticina come accade per la torta tenerina. Se non è una merenda ma una torta di compleanno da decorare allora rovesciatela, una volta fredda, sul piatto da portata.

Anche per glassarla aspettate che sia completamente fredda e fate scivolare la glassa tiepida sulla torta appoggiata sulla gratella, aiutatevi infine con una spatola.

img 20210520 163912

Consigli

Se volete guarnirla, seguendo la vostra fantasia, aspettate che si intiepidisca qualche minuto nel frigo poi potete ricoprirla con ciuffetti di panna montata (usando la sac-a-poche), appoggiandovi frutta fresca di stagione od utilizzando granella di nocciole e guarnizioni di zucchero.

Si conserva per qualche giorno in frigo ma prima di mangiarla tiratela fuori mezz’ora prima. Se non avete usato panna o frutta può rimanere fuori frigo in un luogo fresco.

Se preferite fare la glassa con la panna che rimane più morbida, prima scaldate la panna e solo poi aggiungete il cioccolato, mescolate lontano dal fuoco finché non è ben sciolto. Se fate il contrario può accadere che il cioccolato formi degli anestetici grumi nel caso che la panna sia ancora fredda. Per la glassa lucida invece c’è chi usa il miele al posto del glucosio ma il gusto si modifica leggermente. Per l’aggiunta di acqua bisogna andarci cauti e calibrarla poco per volta per ottenere una crema fluida, né troppo densa né troppo liquida.

Se ti piace tantissimo il cioccolato, come a me, puoi guardare l’articolo dedicato dei “Dolci al cioccolato” con una versione di Mud cake ancora più light.


 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.