img 20201231 161801 261
Cucina

Torta alla panna…morbida come il pandoro!

Dopo Natale avevamo finito il pandoro…così ci si ingegna e si trovano soluzioni ancora più golose ma di semplice realizzazione, come questa

Torta alla panna

alta e morbidissima, grazie alla panna montata al suo interno e profumata di agrumi grazie al brandy e alla buccia di limone o arancia, con aggiunta di vaniglia per aromatizzarla ancora di più e “vestirla a festa”! Potrete guarnirla a piacimento e accompagnarla con creme a scelta o inzupparla nel caffè.

 

Ingredienti per uno stampo da ciambella o tortiera da 22-24cm:

  • 3 uova medie
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 180g di farina 00
  • 30g di fecola di patate
  • 250ml di panna fresca da montare (reparto frigo)
  • pizzico di sale
  • 150g di zucchero
  • buccia di limone o arancia a scelta
  • 3 cucchiai di brandy
  • zucchero a velo per guarnire

Una mezz’ora prima tirate fuori dal frigo le uova e la panna.

Con le fruste elettriche montate le uova con un pizzico di sale, zucchero e brandy poi mescolatevi a mano gli aromi.

Miscelate la farina con il lievito e unite i due composti.

Montate la panna fresca a parte iniziando a bassa velocità poi con velocità media fino ad averle spumose, non occorre montarla a lungo, basta che sia soffice.

Mentre il forno raggiunge la temperatura di 170° statico, amalgamate la panna mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontarla.

Imburrate ed infarinate bene lo stampo prescelto, se non è apribile metteteci particolare cura in questa fase poiché rischiate di non sformarla correttamente.

Riempite col composto ed infornate per 45 minuti.

Al termine fate la prova stecchino che dovrà uscire asciutto, la superficie sarà appena dorata. Fate raffreddare leggermente, andate intorno con un coltello e smuovete la tortiera battendola di lato sul vostro ripiano mentre la ruotate per verificare che si stacchi bene dal fondo.

Sformate o rigiratela sul piatto da portata e guarnite a piacere, ricopritela con abbondante zucchero a velo.

Si conserva con un copritorta per qualche giorno a temperatura ambiente.

Avatar

Chi siamoRaf

La mia passione per la cucina e per la scrittura, fin dalla tenera età, mi ha portato a creare questo blog 9 anni fa; inizialmente non era solo di cucina e ogni tanto mi piace condividere svariati argomenti (salute, sport, attualità, libri, film, viaggi).
Ho lavorato nel commercio (settore alimentare e sport) e soprattutto in ambito medico come segretaria o impiegata (studio radiologico e studio nutrizionale). Ho gestito una rubrica di cucina on-line per 2 anni ad Alessandria ma ora vivo ad Arona con la mia famiglia e...un gatto!
Collaboro con l'associazione italiana Food-blogger e l'entusiasmo per cibo e territorio è sempre più vivo! Ormai lo considero il mio lavoro, adoro inventare ricette, scrivere articoli, leggere, informarmi e curiosare nel web condividendo i miei pensieri.
Per collaborazioni sono pronta a vagliare nuove proposte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.