seppioline

Seppie con piselli

Seppie o seppioline, sono buone entrambe: le prime restano più morbide e carnose mentre le seconde hanno la comodità di essere già pronte, una lavata e via! Alternatele come faccio io o scegliete quello che preferite, tanto il sughino sarà comunque buonissimo per farci affogare dei crostoni di pane o per condire una pasta, nel caso remoto che ve ne rimanga…

Ricetta delle seppie o seppioline con piselli

Ingredienti per 2-3 persone:

  • 3 seppie grosse o una ventina di seppioline fresche
  • 1 lattina da 300 ml di polpa di datterini o di pomodoro in pezzi
  • 2 barattoli da 160g di piselli primavera oppure freschi
  • olio evo q.b.
  • 1 bicchiere d’acqua
  • sale e pepe
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1/2 cipolla rossa o bianca
  • prezzemolo tritato
  • uno spicchio d’aglio
  • peperoncino (facoltativo)

Procedimento

Lavate le seppie o le seppioline. Se sono seppie dovete togliere la cartilagine dura (basta tirarla e verrà fuori) e ripulire la sacca all’interno poi tagliarle a rondelle. Si possono comprare già tagliate ad anello, quelle che si usano da friggere o per gli spiedini.

Preparate un soffritto con aglio e cipolla tagliata a fettine sottili e dopo che avrete aggiunto le seppie sfumate col vino, togliete l’aglio dopo qualche minuto.

Aggiungete la polpa di pomodoro, salate e pepate (più un peperoncino se volete) e l’acqua.

Coprite e lasciate cuocere una ventina di minuti dopodiché aggiungete anche i piselli e portate a cottura. Quando il sugo si restringe e le seppie sono morbide il piatto è pronto.

Rifinite con prezzemolo tritato, meglio se fresco.

Se dovete riscaldarle basta aggiungerci un po’ d’acqua e regolare di sale.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.