primosale

Salsa di susine ramassin

In vacanza, comprando in un baracchino per strada la frutta, ho trovato queste susine deliziose. Non pensavo che le avrei ritrovate anche in città, così gustose e dolci: sono piccole come ciliegie e hanno la forma allungata delle prugne settembrine. Oltre a mangiarle da sole ho pensato di creare una salsina per formaggi, ormai il primo sale lo mangio solo con questa aggiunta da buongustai.

Salsa di susine ramassin per formaggi freschi

Un’idea per un secondo sfizioso in settimana o per un aperitivo stuzzicante, anche prima di un pranzo o una cena importante: create dei cubetti con i formaggi o col primo sale “colorati” con la vostra salsa, dolce ma leggermente piccante, che sarà a disposizione in tavola per le aggiunte.

Ingredienti per un vasetto da 100ml:

  • 90g di susine ramassin
  • pochissima acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaio di limone
  • 1 cucchiaino di miele o sciroppo d’agave
  • 1 cucchiaio scarso di aceto balsamico
  • 3 cubetti di zenzero oppure 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • formaggio primo sale

Procedimento

susine ramassinMettete in un pentolino antiaderente le susine ramassin, debitamente private di nocciolo (usate le mani, viene via subito), aggiungete un filo di acqua e lasciate che si ammorbidiscano.

Mettete il resto degli ingredienti, tranne lo zenzero, e lasciate che si formi una specie di marmellata, facendo sobbollire per pochi minuti (se non volete i pezzetti di buccia potete frullare alla fine).

Inserite lo zenzero e, se avete usato i cubetti, toglieteli appena si raffredda il composto (con la polvere viene più piccante, altrimenti il gusto è appena accennato).salsa ramassin

Versate la salsa in un vasetto di vetro, tenetela in frigo a rassodare e usatela il giorno dopo per insaporire il primo sale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.