polpoallaluciana

Polpo alla Luciana

Il polpo è un mollusco molto saporito che si adatta ad ogni preparazione. Spesso lo faccio con le patate e olive oppure anche lesso in insalata. Questa ricetta napoletana sarà pure più grassa ma vuoi mettere quel sughino saporito che rimane da tirar su con i crostoni di pane? E poi viene saporito senza aggiunta di sale, morbidissimo da sciogliersi in bocca.

Il mistero è: si chiama alla Luciana ma deriva dal borgo di Santa Lucia! Ci sono tante curiosità nelle ricette regionali…

Se volete stupire i vostri ospiti con qualcosa di diverso sappiate che il procedimento è facile, oserei dire banale ma di sicura riuscita.

polpoallaluciana

Procedimento per realizzare il polpo alla Luciana

Vi serviranno: un bel polpo fresco privato dell’occhio e con la testa ripulita, una manciata di pomodorini e di prezzemolo fresco, aglio, mezzo bicchiere d’olio, peperoncino (1/2 o intero, se gradito), 2 olive intere, qualche cappero (facoltativo). Non mettete sale, le olive lo renderanno abbastanza sapido.

Lavate il polpo sotto l’acqua fresca. Mettete lo spicchio d’aglio nella tasca della testa.

In una pentola antiaderente dai bordi alti mettete l’olio, il prezzemolo, il peperoncino, le olive ed i pomodorini interi.

Coprite con un pezzo di carta forno ritagliata intorno al bordo della pentola e coprite con un coperchio per sigillare il tutto.

Cuocete su fiamma bassa per due ore.

Vedrete quanto risulta morbido e che profumo sprigiona!

Se volete potete tagliarlo a tocchetti e togliere la pelle che verrà via facilmente.

Servite il vostro Polpo alla Luciana caldo o tiepido con dei crostoni di pane (ottimo con quello toscano).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.