raf.m

Merenda all’aperto

La merenda all’aperto ideale, sul terrazzo di casa

Finalmente con maggio è arrivata la Primavera a pieno titolo. Questo tepore mi fa venire voglia di una merenda all’aperto e non avendo un giardino mi accontento del mio bel terrazzo con vista sulle colline.

Ognuno ha il suo angolo relax, il mio è questo. Il verde circostante, il cinguettio degli uccellini, il sole e il cielo azzurro fanno il resto…ah, ma cosa manca ancora? Eh certo, qualcosa di goloso da gustare, seduti sulla sdraio, senza pensieri e in pace con il mondo intero!

Per il “Viaggio dei Sapori” di maggio di Aifb ho ideato queste due merende.

Tartellette alla crema di basilico, zucchero di canna e lamponi

tartellette alla crema

I primi caldi portano con sé la frutta migliore, più gustosa e dolce. Cosa c’è di meglio di una crostatina di frolla guarnita con lamponi freschi? Il sapore e colore di questo frutto rende ogni dessert raffinato, allegro e colorato.

Per questa merenda all’aperto ho voluto provare aromi diversi per la crema: lo zucchero di canna, con il suo tono caramellato, si sposa con la freschezza del basilico e la dolcezza, appena accennata, dei frutti di bosco.

Ingredienti per 6 tartellette alla crema di basilico e lamponi:

  • 250g di farina 00
  • 100g di zucchero
  • 1 uovo
  • 125g di burro freddo tagliato a cubetti
  • 1 bustina di vanillina
  • scorza grattugiata di un limone bio

Per la crema

  • 2-3 foglie di basilico fresco
  • 250ml di latte
  • buccia del limone (un pezzetto senza parte bianca)
  • 20g di farina
  • 20g di zucchero di canna
  • 1 uovo
  • legumi secchi per la cottura “alla cieca”

Per la guarnizione

  • lamponi freschi, lavati e asciugati
  • 1 cucchiaio di marmellata di albicocche
  • foglie di menta e basilico

Procedimento

Preparate i lamponi, lavandoli con acqua fresca ed asciugandoli. In un padellino sciogliete la marmellata e passatevi velocemente i lamponi. Lasciateli su un piattino a parte.

Per la frolla mettete gli ingredienti secchi in una ciotola capiente, infine aggiungete uovo e aromi. Impastate bene con le mani finché il burro non sia amalgamato e si venga a formare un panetto morbido e compatto.

Mettetelo in frigo mezz’ora coperto da pellicola trasparente mentre vi occupate della crema.

In un padellino lasciate sobbollire il latte un minuto assieme alle foglie di basilico, spegnete e lasciate in infusione.

A parte mescolate l’uovo assieme allo zucchero e successivamente alla farina, aggiunta poco per volta per non formare grumi. Allo stesso modo aggiungete il latte, a cui avrete tolto le foglie di basilico e la buccia del limone, sempre mescolando.

Portate ad ebollizione fino alla densità giusta. Fatela intiepidire ricoprendola con una pellicola trasparente.

Formate le tartellette con l’ausilio di formine apposite e cuocetele con il metodo alla cieca cotturacieca(cioè senza ripieno, basi di carta forno e fagioli secchi) per 12 minuti a 180°. Togliete la carta coi legumi e continuate la cottura per altri 10 minuti a 170°.

Riempite le tartellette con la crema al basilico e guarnite con i lamponi.

Se gradite, sminuzzate altro basilico ed alcune foglie di menta fresca da spargere sopra.

Tenete in frigo fino al momento di servire.

La seconda proposta invece è a base di frutta:

Cubetti di ananas al cioccolato bianco e mandorle

rafmucci

Ultimamente ho scoperto l’utilizzo del cioccolato bianco che di solito mi serviva per le guarnizioni delle torte, invece è delicato e con la frutta riesce a creare un binomio davvero interessante, la frutta secca lo esalta con la sua croccantezza.

Se dopo aver glassato l’ananas dovesse rimanervi un pochino di questo impasto potete creare dei buonissimi cioccolatini, basterà fare dei mucchietti da far rassodare in frigo.

Come creare i cubetti di ananas al cioccolato bianco e mandorle

Tagliate l’ananas fresco a cubetti oppure acquistateli già pronti.

Per una vaschetta basterà 1/2 tavoletta di cioccolato bianco (75g) e 60g di mandorle tritate. Mescolateli tra loro e appena è tiepido ma ancora fluido passatevi un cubetto alla volta utilizzando uno stuzzicadenti che lascerete inserito per poterlo servire agevolmente.

Appoggiateli su un vassoio con carta forno e fateli raffreddare qualche minuto in frigo poi potrete disporli sul piatto da portata.

 

Come bevanda ho abbinato un frullato di fragole e arancia spremuta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.