cornetti integrali

Cornetti fatti in casa

La dieta non potrà fermare la mia passione per le brioches, così eccovi la ricetta per questi sofficissimi

Cornetti fatti in casa light, senza burro

Infatti oltre a non avere il burro nell’impasto non ho aggiunto zucchero bianco raffinato ma solo zucchero di canna grezzo, succo di mela naturale e sciroppo d’acero, al posto del burro c’è l’olio extra-vergine leggero e solo latte vegetale e farina integrale mista alla tipo 1. Ognuno può scegliere tra i vari ingredienti vegetali quello che preferisce e per chi proprio non può mangiare uova si possono omettere.

Impasto per una decina di cornetti fatti in casa light:

  • 1 uovo
  • 60-70g di zucchero di canna grezzo o zucchero integrale di cocco
  • 250g di farina integrale o di farro
  • 200g di farina di tipo 1
  • 8g di lievito madre secco oppure 16g di lievito fresco (cubetto)
  • 60ml di olio d’oliva extra-vergine dal gusto leggero (in alternativa di semi)
  • 100ml di latte di riso
  • 80ml di latte di soia o di avena naturale
  • 30ml di succo di mela
  • 1 bustina di vanillina o 1 cucchiaino di essenza
  • sciroppo d’acero o di agave (il primo ha un gusto più marcato con sentori di caramello)

Per la farcitura:

  • marmellata preferita senza zuccheri aggiunti o crema al cioccolato senza zucchero
  • si possono utilizzare anche per un ripieno salato a scelta non essendo molto dolci

Altra farina per impastare q.b.

Procedimento

Pesate le farine e unitele insieme, fate lo stesso con la quantità di latte.

In una terrina mescolate metà quantità di farina con il lievito e formare un pre-impasto semi-liquido aggiungendo circa metà latte a temperatura ambiente, stemperandolo poco a poco.

Lasciate lievitare per una mezz’ora a temperatura ambiente, coprendo con un telo di cotone.

A questo punto potete aggiungere l’uovo, lo zucchero, il succo di mela, l’olio, il resto del latte e la vaniglia continuando a mescolare con le fruste a spirale.

briocheCollocate la terrina con l’impasto in un luogo tiepido senza correnti d’aria o copritelo con pellicola trasparente e una coperta di lana (metodo infallibile). Passate 3-4 ore potete stendere l’impasto che dev’essere più che raddoppiato. Se volete cuocerle il giorno dopo invece, sistematelo in frigo nella zona bassa (quella delle verdure). Il giorno dopo, prima di stenderlo, dovrà acclimatarsi, ci vorrà un’ora.

Per stenderlo usate un ripiano di cerata o la carta forno. Infarinatevi le mani e aggiungete altra farina integrale mentre fate delle pieghe. L’impasto dovrà restare morbido e leggermente umido ma non appiccicoso.

Stendetelo a rettangolo di mezzo centimetro e poi con la rotellina tagliatelo a metà per il lungo per ottenere due rettangoli. Procedete col taglio dei triangoli alternati (base-punta). Si otterranno due teglie da cuocere. Consiglio di allungarle una per una a mano, soprattutto la punta: più è lunga e più strati vengono fuori.

Prima di arrotolarle spennellatele con lo sciroppo d’acero o di agave. Potete già inserire il ripieno ma io le preferisco vuote, al momento ci aggiungo quello che mi va!briocheint

Sistematele subito, a debita distanza, sulla teglia con un foglio di carta forno alla base e lasciatele lievitare 6-8 ore (tutto il giorno o tutta la notte). Io ho cotto già entrambe le teglie così conservo in freezer i cornetti già fatti.

Portate il forno statico, a metà altezza, a 180°.

Prima di infornarle spennellatele con sciroppo e spolverizzatele con zucchero di canna o zucchero granella.

Cuocetele per 15 minuti. Una volta estratte dal forno potete lucidarle con altro sciroppo oppure con miele.

Consigli di conservazione

Si conservano anche per 3 giorni in un sacchetto ermetico per alimenti.

Se congelate basterà scaldarle in forno per 5-6 minuti e le avrete fragranti come appena fatte.

Buona colazione! Oppure aperitivo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.