chees
Dolci Ricette

Dolci di Primavera

In Primavera sono più graditi i dolci freschi di frigo, con la crema o lo yogurt, con la frutta di stagione, più leggeri ma altrettanto golosi!

In questa pagina: cheesecake allo yogurt, torta della nonna, torta mela e crema, torta alle fragole o con frutta, torta classica della festa (impasto torta Paradiso con ripieno al cioccolato).

Cheesecake allo yogurt di nocciola e ricotta

chees

Per questa torta volevo evitare la panna e utilizzare uno yogurt al gusto nocciola che mi piace tantissimo, non per fare pubblicità…è quello delle Fattorie Scaldasole che sembra un gelato (potete scegliere anche il gusto pistacchio o vaniglia). In alternativa lo yogurt greco si adatta bene e anzi è più denso ma meno dolce. Potete scegliere il gusto che preferite, io ho voluto salutare l’autunno utilizzando la nocciola, se poi ci mettete anche questi vortici di cioccolato fondente…

 

 

 

Ingredienti per una tortiera piccola a cerchio apribile (18cm, se usate quella da 20cm verrà solo più bassa):

  • 250g dello yogurt preferito
  • 100g di ricotta
  • 2 cucchiai di latte
  • 1 foglio di gelatina (colla di pesce)
  • 50 di zucchero + 2 cucchiai di latte condensato oppure solo 60g di zucchero semolato
  • 140g di Philadelphia

Per la base: 100g di biscotti integrali o secchi, 40g di burro.

Per il vortice: 80g di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria

Procedimento:

Sciogliete il burro ed amalgamatelo ai biscotti sbriciolati a formare la base che metterete già nella tortiera. Sistemate una pellicola trasparente che aderisca sia alla base che alle pareti.

Fate uno spessore non troppo sottile e comprimetelo bene con le mani.

Mettete la tortiera in frigo mentre preparate la crema della cheesecake.

In un piatto a parte lasciate il foglio di gelatina in ammollo con acqua fredda. Dopo 10 minuti scioglietelo, strizzandolo dalla sua acqua, in un pentolino con 2 cucchiai di latte tiepido, togliete subito dal fuoco e mescolate bene. Lasciatelo raffreddare a temperatura ambiente prima di aggiungerlo agli altri ingredienti.

In una terrina mescolate la ricotta con lo zucchero (ed eventualmente il latte condensato), aggiungete lo yogurt ed il latte con la gelatina sciolta.

Ora potete riempire la tortiera e rimetterla in frigo per una mezz’ora.

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato e quando è tiepido ma ancora fluido fatelo “scivolare” sulla torta: se si è già addensata abbastanza quest’ultimo rimarrà in superficie quindi se vorrete ritrovarlo anche all’interno spingetelo un poco giù con una forchetta altrimenti fate la guarnizione che desiderate sulla superficie.

Riponete in frigo almeno per 6 ore o, meglio, tutta la notte.

Se volete glassarla invece che decorarla sarà d’obbligo lasciarla in freezer per permettere lo scivolamento  e l’aderenza perfetta della glassa; ho dovuto seguire questo procedimento ma solo perché ho utilizzato una tortiera non apribile (quelle apribili le ho più grandi!) altrimenti avrei avuto seri problemi a girarla ed impiattarla!

Si conserva in frigo per circa 4-5 giorni. Potete guarnirla con nocciole per richiamare il gusto all’interno oppure, soprattutto se utilizzate altri gusti, con frutta fresca, panna, glassa, frutta secca tritata, scaglie di cioccolato…

Torta della nonna

DSCN3881

Vi ripropongo una delle mie preferite perché ha una frolla morbida che serve come base per altre torte e poi perché adoro la crema: a differenza di una frolla da crostata questo tipo di impasto farà in modo che venga leggermente assorbita in modo da renderla più delicata.

 

 

 

Ingredienti per 6-8 persone:

  • 230gr di farina,
  • 125gr di burro,
  • 125gr di zucchero,
  • 1 uovo,
  • 1/2 bustina di lievito vanigliato,
  • sale.

Per la crema:

  • 500ml di latte,
  • 50gr di zucchero,
  • 50gr di farina,
  • 3 tuorli,
  • scorza di un limone.

Pinoli per guarnire e zucchero a velo.

Mescolare lo zucchero con l’uovo, unire il burro ammorbidito e la farina, un pizzico di sale ed il lievito: impastare il tutto anche con le mani fino ad ottenere un panetto liscio. Coprirlo con la pellicola e farlo riposare in frigo per mezz’ora o più così sarà più facile stenderlo col mattarello.

Intanto preparare la crema: scaldare il latte con la scorza di limone. Nel pentolino scelto per la crema mescolare zucchero e tuorli più la farina, aggiungere pian piano il latte e rimettere sul fuoco finché non si raddensa.

Mettere il panetto tra due fogli di carta da forno e stenderla bene con il mattarello. I 3/4 dell’impasto vanno usati per la base della torta o delle tortine tenendo sotto la carta da forno. Aggiungere il ripieno di crema e ricoprire con l’altra pasta frolla tirata molto sottile; cercare di sigillare molto bene i bordi. Guarnire con qualche pinolo prima di infornare.

Infornare a 180° a forno statico per 20-25 minuti. Una volta raffreddata cospargere di zucchero a velo.

Torta mela e crema

Questa torta l’ho dedicata a mio marito che adora la torta della nonna ma anche quella alle mele…cosa ci può essere di meglio che unire queste due delizie?

Ingredienti nuovi, rispetto alla ricetta precedente (base di frolla e crema):

  • 2 mele renette,
  • marmellata di albicocche,
  • buccia di un’arancia.

 

 

 

Non sto a dilungarmi elencando di nuovo gli ingredienti; praticamente per la frolla dovete seguire le indicazioni della torta della nonna (la ricetta precedente a questa) mentre per la crema l’ho fatta nello stesso modo solo che al posto del limone ho messo la buccia di arancia che trovo di sapore più delicato poi bisogna aggiungere una mela tagliata a pezzettini piccolissimi: importante bagnarli con il succo di limone e ripassarli in padella finché non si ammorbidiscono (qualche minuto).

Lo stesso farete per l’altra mela, per lo strato superiore, tagliata invece a fettine sottili: mescolate con un cucchiaio di marmellata di albicocche e per chi lo desidera un mezzo bicchierino di liquore a scelta; basta ammorbidirle un pochino ed insaporirle in modo che non risultino ancora croccanti dopo la cottura della torta.

Se utilizzate una tortiera apribile (22-24cm) potete omettere la carta forno perché la frolla è già di per sé burrosa e ha il pregio di non attaccarsi!

Mentre preparate le mele abbiate l’accortezza di mettere uno strato di pellicola sulla crema per evitare che si formi lo strato più sodo sopra.

Una volta che avrete steso la frolla bucherellatela con i rebbi di una forchetta, prima di aggiungere la crema con i dadini di mela, mettete uno strato di marmellata di albicocche.

Sopra sistemate a raggiera le fettine di mela ed infornate a 180° per 25 minuti. Deve avere un colorito leggermente dorato così la frolla rimarrà morbida e fragrante.

Appena si raffredda potrete spolverizzarci sopra lo zucchero a velo ma dovrete rimetterlo anche un momento prima di servirla perché le mele tenderanno ad assorbirlo!

Torta alle fragole (o con la frutta che preferite)

DSCN3629

Penso sia buona con qualsiasi frutta ci mettiate, a me piacciono molto le fragole oppure i frutti di bosco (ma questi sono più difficili da reperire freschi). L’ho fatta per la festa del 25 aprile cercando di calibrare bene gli ingredienti per la crema chantilly e devo dire che l’esperimento è riuscito!

Per la base seguite il procedimento per fare la frolla della ricetta precedente, solo che userete tutto l’impasto per la base. Una volta steso l’impasto sulla tortiera togliete solo sopra la carta da forno per bucherellare la base con i rebbi di una forchetta (servirà a non farla lievitare troppo), poi rimettete la carta da forno alzandola nei bordi.

Nel centro metteteci dei fagioli o legumi secchi (cottura a secco) e cuocetela a forno statico preriscaldato per 20 minuti a 180° dopodiché togliete la carta con  i legumi e cuocete per altri 5 minuti eventualmente mettendo il grill un minuto finché la base non rimane leggermente dorata.

Mentre si raffredda preparate la crema chantilly.

Ingredienti per la crema:

  • 3 tuorli,
  • 50gr di farina o amido di mais,
  • 90gr di zucchero,
  • 1 bustina di vanillina oppure 1 baccello di vaniglia,
  • 100ml di panna fresca liquida,
  • 400ml di latte intero.

In un pentolino lavorate bene i tuorli con lo zucchero in modo da renderli spumosi, aggiungete la farina e la bustina di vanillina. A parte scaldate il latte assieme alla panna liquida (se usate la bacca di vaniglia scaldatela assieme al latte). Unite latte e panna aggiungendoli pian piano e cercando di non formare grumi. Raggiungere il bollore sempre mescolando e far bollire a fiamma bassa per qualche minuto finché non si raddensa. Spegnere e coprire a filo con la pellicola trasparente per evitare che si formi la crosticina.

Se volete la crema normale al posto della chantilly, invece della panna, usate direttamente 500ml di latte.

Dopo che avrete lavato ed asciugato la frutta potrete stendere la crema sulla torta. Se usate fragole o frutti di bosco vi consiglio di frullarne una parte (100gr) e di setacciarli con un colino in modo da creare una salsina da far sgocciolare sulla torta: diventerà più gustosa e “succosa” perché la crema assorbirà una parte di succo amalgamando i diversi sapori…

Consigli

Per renderla più “professionale” e rifinirla al meglio potete utilizzare un preparato per la gelatina che trovate in  commercio così non solo diventerà lucida ma si conserverà di più e servirà anche per eliminare le note acidule della frutta al naturale che avete utilizzato (per esempio se ci sono parti di fragole non ancora mature oppure i kiwi o i frutti di bosco).

Per esperienza non metteteci altre guarnizioni di zucchero: anche se la crema e la gelatina sono tiepide o raffreddate basta poco che si sciolgano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.