Archivi tag: salute

Ricette sane e leggere

La dieta giusta si fa con le ricette giuste, con ricette sane e leggere appunto!

I “Subrich”, le frittatine piemontesi 

subrichQuando le ho assaggiate la prima volta da mia suocera, ad Alessandria, non essendo autoctona, le ho chiesto che cosa fossero e lei mi ha risposto: “Ma sono subrich, i frittini!”…così ho capito che si trattava di semplici frittatine di spinaci, dalla forma vagamente arrotondata che proprio per la loro spontaneità risultano particolari. In famiglia sono rimasti da sempre “i frittini”.

Ad Alessandria e provincia rappresentano un piatto tradizionale, che risale ai tempi della convivenza forzata con i francesi, infatti il nome deriva da “sur  (les) briques” che vuol dire cotti “sui mattoni”. Venivano fatti con le tenere erbe spontanee primaverili, per esempio il tarassaco o le barbe di frate…che ora possiamo sostituire con ortaggi più reperibili, spinaci appunto, erbette o patate. E’ quindi diventato un piatto del quotidiano, senza stagionalità, rivisitato con aggiunte di ogni tipo ma gustoso e leggero con gli ingredienti di base; c’è pure una fiera dedicata che si tiene a Masio (Al) il 25 aprile eppure non vi sono testimonianze e ricette sul web. Mi sono venuti in mente perché li hanno nominati in una trasmissione in bianco e nero, riguardante il Piemonte, giusto qualche giorno fa…

Ingredienti per 8 subrich:  500g di spinaci freschi,        2 uova, sale fino, noce moscata, 2 cucchiai di parmigiano o grana padano grattugiato.

Mondate e lavate bene gli spinaci. Ancora umidi metteteli in una pentola che li contenga e cuoceteli qualche minuto non appena si abbassano di volume, senza l’aggiunta di ulteriore acqua.

Spegnete la fiamma e togliete la loro acqua schiacciandoli con un cucchiaio; lasciateli da parte a raffreddare.

Intanto in una ciotola sbattete le uova con una forchetta, aggiungete una presa di sale (senza esagerare, al limite si potranno salare ancora una volta cotti), una grattugiata di noce moscata e il formaggio.

spinaciStrizzate ancora gli spinaci con le mani e poneteli su un apposito ripiano, sminuzzateli ulteriormente con il coltello.

Mescolateli bene al resto e scaldate una padella antiaderente con un goccio d’olio, deve bastare solo a non farli attaccare.

Continua la lettura di Ricette sane e leggere

TORTA DI MELE ALLA LAVANDA

La torta di mele alla lavanda è una torta semplicissima casalinga, dal gusto fresco e genuino: la lavanda è un elemento in più che porta una nota speziata ma che non copre il sapore delle mele, l’ingrediente principale.

Torta di mele alla lavanda

torta mele e lavandaLa lavanda sta crescendo rigogliosa sul mio terrazzo quindi perché non approfittarne creando una diversa sfumatura di sapori? Le spezie fanno bene e rendono ogni piatto più originale; a me piace molto la cannella ma a mio marito no, diceva che si sentivano poco le mele… In questo caso le mele la fanno fa padrone e, senza troppe aggiunte, la torta risulta genuina, accattivante ma con meno calorie del solito!

 

Continua la lettura di TORTA DI MELE ALLA LAVANDA

INTOLLERANZA O ALLERGIA?

Articolo pubblicato sul gruppo dell’Associazione Food Blogger (qui in versione integrale) per contribuire alla formazione delle cosiddette Unità (sono dei vademecum che servono a rafforzare il nostro sapere culinario!).

Sono fiera di aver potuto partecipare a questo progetto!

I TEST AFFIDABILI.

COME FUNZIONANO I TEST?

Dopo poco la nascita di mio figlio, vi parlo di 12 anni fa, ho avuto modo di lavorare per qualche anno in uno Studio Nutrizionale, esperienza molto utile per approcciarmi in modo corretto alla dieta e all’universo che gira intorno al benessere alimentare; almeno teoricamente so bene cosa mi fa bene o male, cosa si può mangiare e quante volte a settimana, anche se nella pratica prediligo la dieta mediterranea, quella più salutare e varia, che può essere seguita più a lungo senza troppe limitazioni o sacrifici; questi, per una golosa come me, come credo per tutti, rappresentano un grande ostacolo!

Continua la lettura di INTOLLERANZA O ALLERGIA?

Salute!

fruttaL’autunno è una stagione di passaggio che prevede degli sbalzi a cui il nostro organismo non è ancora abituato a gestire ed ecco che arrivano i primi malanni: mal di gola e raffreddore soprattutto per non parlare di peggio…

La natura è un alleato prezioso per prevenire almeno in parte i primi malesseri e rafforzare le nostre difese. Naturalmente se si parla di febbre o malattia in fase più avanzata sono assolutamente a favore dei medicinali, quando occorre si usano senza troppe remore, meno male che ci sono! Possiamo però cercare di essere più preparati all’arrivo dell’inverno considerando che “siamo quello che mangiamo”: se si può fare poco sull’aria inquinata che respiriamo, almeno quello che introduciamo lo decidiamo noi!

Dobbiamo solo nutrirci con frutta e verdura di stagione (tanta verdura, soprattutto se bevete poco come me!), in questo modo faremo un pieno di energia e vitamine: per esempio, tra gli ortaggi più utili in questa stagione troviamo la zucca e la cipolla.

Continua la lettura di Salute!

La spesa a Km 0

          Ultimamente si parla molto di spesa a      Km 0, non solo per risparmiare sulle distanze che impongono l’aumento del prezzo di vendita per rifarsi sul costo del trasporto e del carburante ma anche per avere un controllo più accurato sulla freschezza delle materie prime. La frutta e verdura nei supermercati arriva impacchettata nel cellophane da chissà dove, se anche il luogo di produzione si trova in Italia viene comunque spostata in altre città per essere confezionata e spesso, per farla mantenere più a lungo, viene raccolta prima del tempo e refrigerata… Quante volte ne ho acquistata senza sapore oppure dura, per esempio dei kiwi: speravo maturassero invece sono rimasti dei proiettili da lanciare contro il muro! Questa frutta non si ammorbidisce, va subito a male…

Continua la lettura di La spesa a Km 0

Corso di Pilates

pilatesE’ già un po’ che mi cimento in questo genere di ginnastica; ho iniziato, devo ammetterlo, alquanto controvoglia, pensando si trattasse di una specie di ginnastica lenta e noiosa…. Ho dovuto scegliere un’attività tra quelle proposte che non fosse ad alto impatto più che altro per rinforzare la mia schiena, gravata da un’ernia che mi sta assillando ormai da 4 anni.  Quando andavo in palestra a fare dei corsi (nel fiore degli anni s’intende) mi piacevano un sacco aerobica e step, ora ci sarebbe stata la moderna zumba….così, a malincuore, ho iniziato questo percorso. Mi sono ricreduta per il fatto che si tratta proprio di un percorso, non è una lezione fine a se stessa ma ti insegna a gestire il tuo corpo anche quando sei fuori dalla sala: a parte renderci conto che siamo in molti/e ad avere problemi alla schiena ad ogni età, capiamo che spesso, nelle attività frenetiche di ogni giorno, ci dimentichiamo di respirare come si dovrebbe il che accresce lo stress. Ormai siamo tutti stressati, anche chi non avrebbe nessun motivo per esserlo, praticamente  il solo fatto di vedere gli altri stressati ci innervosisce! Così concentrarci su movimenti lenti accompagnati dalla giusta respirazione ci fa fare pace con il tempo e con noi stessi, soprattutto mi è stato utile per la postura e naturalmente per gli addominali, problema di quasi tutto l’universo, in particolar modo delle donne dopo il parto (si rilasciano i tessuti), a meno che tu non sia un’attrice che può dedicare tutto il tuo giorno a rientrare dei chili in più e della perdita di tono!

Continua la lettura di Corso di Pilates