Archivi tag: pesce

ESTATE!! RICETTE A BASE DI PESCE

Caldo, estate, voglia di mare…e di pesce!

Il pesce è troppo buono e fa pure bene perciò ho un sacco di ricette sfiziose e salutari da proporvi!

In questa pagina:

  • gamberi in padella: al brandy o al vino bianco
  • acciughe/alici marinate o al forno
  • spiedini di pesce gratinati in forno
  • calamaretti alla sciuè sciuè 
  • anelli di totano al vapore 
  • orata al forno 
  • sgombri in crosta di patate 
  • pesce spada ai carciofi 
  • caciucco alla livornese 
  • vongole “in potacchio” (da sole o per condire la pasta) 
  • fritto di latterini

GAMBERONI AL BRANDY

Per fare i gamberoni al brandy ci vorrà solo qualche minuto per pulirli lasciando però i carapaci (è più chic!).

Togliete le zampette e la testa, incideteli in modo da poterne facilitare la fuoriuscita una volta cotti, lavateli bene sotto l’acqua corrente fredda togliendo eventuali fili neri. Appoggiateli su carta assorbente mentre scaldate una padella antiaderente con pochissimo olio evo e uno spicchio d’aglio. Fateli insaporire giusto 3 minuti poi girateli, spruzzateli col brandy, poche gocce di tabasco e prezzemolo in quantità; fateli saltare giusto qualche minuto finché le codine non sono di un arancio acceso.

Se vi piace il piccante del tabasco potete accompagnarli con una salsina fatta con maionese, kectchup, poca senape e due gocce di tabasco. Viene una specie di salsa cocktail molto stuzzicante!

GAMBERONI AL VINO BIANCO

Per una ricetta easy da fare anche durante una cena in famiglia, al posto del brandy e del tabasco, mettete solo aglio, olio, prezzemolo, sale e vino bianco, sfumandoli quando la padella è ben calda ed evitando di bagnarli direttamente (non devono assorbire il vino ma prenderne l’aroma). In questo caso però utilizzateli puliti del tutto senza il loro carapace, serviteli tiepidi con il sughino sopra…


ACCIUGHE (O ALICI) MARINATE AL LIMONE

Col caldo estivo si ha voglia di pesce fresco e freddo che ci faccia pensare agli antipastini di un bel ristorante davanti al mare… Le acciughe, oltre a fare bene e ad essere un piatto sfizioso e leggero, sono un classico facile da realizzare.

Ingredienti: una vaschetta di acciughe freschissime da 400-500g,  già pulite e aperte a libro (ormai si trovano in tutti i supermercati, se invece le prendete fresche dal pescivendolo dovete armarvi di pazienza per togliere la lisca interna e le teste…), 4-5 limoni, aceto bianco, prezzemolo fresco tritato, peperoncino (facoltativo), sale q.b.

Cominciate con il lavare tutte le acciughe risciacquandole, con acqua fredda corrente, in uno scolapasta per qualche minuto. Se volete come me togliere meglio il gusto forte di pesce potete ulteriormente sciacquarle con l’aceto bianco e disporle su carta assorbente. Prendete un recipiente ampio, meglio se di vetro, e disponete le acciughe in modo che non si sovrappongano troppo.

Bisogna spremere 3 limoni (usando un colino per non far passare i semi) cercando di ricoprirle bene col succo; aggiungete anche una macinata di sale fino.  Coprite il recipiente con pellicola e lasciatele a marinare anche tutta la notte, di solito bastano almeno 4 ore ma meglio essere sicuri che siano “cotte”. Il giorno dopo toglietele dalla marinata: man mano che le scolate una ad una adagiatele sul piatto da portata o in un altro recipiente di vetro, conditele con olio extra-vergine d’oliva, col succo di un altro limone (o anche due, va a gusti) e prezzemolo in abbondanza. Se vi piacciono un po’ piccanti preparate qualche ora prima di condirle un po’ d’olio con un peperoncino schiacciato dentro in modo che prenda sapore e ricordatevi di controllare prima se manca ancora sale…

e in altre versioni

MARINATE CON VINO E LIMONE

Ingredienti: alici in abbondanza (per riempire una teglia), aceto bianco, vino bianco, prezzemolo, limone, sale grosso e fine.

In una terrina piatta di vetro (non usare la plastica per la marinatura, può rilasciare sostanze tossiche!) adagiate le alici lavate e aperte a libro. Copritele con abbondante aceto, se preferite un gusto più delicato fate metà aceto e metà vino bianco; spolveratele con del sale grosso e mettetele in frigo, coprendo con una pellicola, per almeno 3 ore. Trascorse le ore indicate (le acciughe si saranno schiarite diventando bianche, non vanno lasciate troppo nella marinatura per evitare che la carne si sfaldi) potete togliere la marinatura e sgocciolarle. Mettetele nella pirofila pulita, conditele con abbondante olio extra-vergine d’oliva, limone e prezzemolo fresco tritato.  Lasciatele nel frigo fino al giorno dopo e gustatele entro due giorni al massimo dal giorno della loro preparazione. Se necessario potete aggiungere ancora del sale fino.

AL FORNO…CON PATE’ D’OLIVE

Ingredienti: una quindicina (per 2 ps. oppure di più!) di alici grandi freschissime e  pulite, patè d’olive, limone, una manciata di pinoli, vino bianco, prezzemolo fresco, olio extra-vergine d’oliva, foglie di menta, sale fino q.b., pomodorini.

Pulite le alici sotto l’acqua corrente ed asciugatele con carta assorbente; ponetele man mano, aperte a libro, in una teglia foderata di carta da forno ed unta appena con olio d’oliva; distribuite un leggero strato di patè su ognuna e richiudetele. Distribuite una manciata di pinoli interi e prezzemolo tritato, infine un pizzico di sale. Irrorate il tutto con un filo d’olio, succo di limone e qualche fogliolina di menta (tenerne da parte anche per la guarnizione), distribuite qualche pomodorino tagliato a metà. Prima di infornarle irroratele con del vino bianco.

Infornatele 15 minuti a 200°. Sono buone anche tiepide.

Continua la lettura di ESTATE!! RICETTE A BASE DI PESCE

PIATTI PRONTI

In questa pagina:  SPEZZATINO CON I PISELLI – FILETTI DI SGOMBRO DELICATI – SARDE QUASI A BECCAFICO  –   VITEL TONNE’ FACILISSIMO

Se non avete voglia di spignattare tutto il giorno ho alcuni cavalli di battaglia da preparare uno o due giorni prima, in forno o tirati fuori dal frigo al momento giusto, saranno ancora più saporiti; con la scusa di un pranzo con ospiti che non vedevo da tantissimo tempo, ho voluto andare sul sicuro cimentandomi in un piatto classico che piace a tutti,  lo SPEZZATINO CON I PISELLI,  pensando di trovarne mille versioni in Internet o nei libri di cucina invece ho trovato ricette originali e particolari ma niente di semplice, così, prendendo un po’ di qua e un po’ di là, me lo sono creato io.  Non conoscendo bene i gusti dei miei ospiti stavolta non mi sono arrischiata ma quando la base viene bene si può poi cambiare: al posto dei piselli ci potete mettere le patate e i funghi, la zucca, i ceci…oppure semplicemente accostarci un contorno di verdura, purè o polenta; ci penserà il sughetto dello spezzatino ad insaporire il vostro contorno!spezzatino

Ingredienti per 4 persone: 1 kg di carne di manzo oppure maiale tagliata a pezzettini (va a gusti, basta che sia carne buona), 1 bicchiere di vino bianco, sale saporito (salvia, rosmarino, timo ecc), 2 spicchi d’aglio, farina q.b., 1-2 mestoli di brodo vegetale, 1 scatola di pelati, 450gr di piselli surgelati.

Continua la lettura di PIATTI PRONTI

Ricette per la dieta

Altre ricettine dietetiche le potete trovare anche nel precedente articolo “Ricette semplici e veloci” ma ora cercherò di raggrupparle un po’ alla volta:

HAMBURGER DI SALMONE IMG_20160111_114618

Questa me la sono inventata oggi perché adoro il pesce ma anche cambiare menu ogni giorno; da tempo cercavo una ricetta con il salmone che è tra i pochi pesci che non amo particolarmente, eccetto quello affumicato che, come si sa, ha dei prezzi esorbitanti e si trova buono quasi solo nel periodo delle Feste. E’ un peccato mangiarlo solo in certi periodi visto il suo contenuto di Omega 3, una manna per la salute in generale!  Allora, ho pensato, perché non cercare di renderlo appetibile trasformandolo in un hamburger saporito? Come sapete mi piace molto l’hamburger di carne ma questo nuovo gusto vi stupirà…

 Ingredienti per 4 hamburger di dimensione standard: 140gr di salmone al naturale in trancio (1 scatoletta), 1 uovo, una manciata di erba cipollina, 1 pizzico di sale aromatizzato (tipo quello per la carne, al rosmarino, aglio, erbe miste), 1/2 scalogno spezzettato, 1 cucchiaio di salsa cocktail (o in mancanza di questa la maionese), 3-4 cucchiai di pangrattato più altro pane per impanare, olio d’oliva q.b. e se gradito.

Si può fare anche mescolando a mano ma con il robot da cucina farete in un battibaleno: mettete tutti gli ingredienti dentro e mescolate per un po’ finché non è tutto ben amalgamato, magari tenendo alla fine il pane grattugiato così ci si regola con la densità che si preferisce ottenere. Vengono comunque morbidi per cui si lavora giusto pochi secondi l’impasto con le mani e su un piatto con il pangrattato si schiaccia appena un po’. Io ho usato un bicchierone tondo per dare la forma ma anche a mano si riesce, risulteranno solo più rustici! Una volta rigirati delicatamente nel pangrattato li adagio su una padella antiaderente calda, 2-3 minuti da un lato e dall’altro e sono pronti. Potete aggiungere giusto poche gocce d’olio in cottura per evitare che diventino troppo secchi, mi raccomando poco eh? sennò la dieta va a farsi friggere…appunto!

Se li mangiate col panino abbiate cura di scaldare su padella antiaderente per qualche minuto anche l’interno del pane, in questo caso però direi che ci si potrà accontentare di un hamburger solo visto che c’è chi non resiste ad aggiungere un po’ di maionese… altrimenti basterà un semplice contorno di insalatina e pomodori condita con poco olio e aceto balsamico (che si abbina bene al gusto del salmone).


 MELANZANE GRIGLIATE

melanzaneLa melanzana è il mio ortaggio preferito; può sembrare pesante perché siamo abituati a mangiarle fritte ma fatte così sono decisamente più leggere pur restando saporite. Assieme ad un secondo, una bistecca ai ferri, un po’ di prosciutto oppure una mozzarella o una porzione di formaggio tipo robiola o crescenza, formeranno un piatto unico bilanciato.

Per due ho usato una sola melanzana di quelle tonde, l’ho tagliata a fettine e l’ho messa a spurgare col sale, nello scolapiatti, per più di mezz’ora. Usando la leccarda del forno, dopo averlo scaldato a 200°, mettete le vostre fette su un foglio di carta da forno, ungetele appena d’olio da entrambe le parti usando un pennello da cucina. Se vi piace metteteci un po’ di prezzemolo tritato. Bastano 15 minuti da una parte e 15 dall’altra con funzione grill (ripiano alto del forno).

Continua la lettura di Ricette per la dieta

Ricette semplici e veloci

In questa pagina: crostata alla marmellata- carbonara leggera -hummus – insalata di ceci – rotolo di frittata alla ricotta – fagioli all’uccelletto – farro allo zafferano – parmigiana dietetica – pici al pesto di broccoli e pancetta – torta dietetica all’arancia – insalata sfiziosa di pollo lesso –  taccole al pomodoro – besciamella – impasto per crêpes ripiene


CROSTATA DI MARMELLATA CLASSICA  20150312_091959

Oggi vi svelerò una ricetta ed un metodo infallibile per fare la tipica crostata, fedele compagna di tante colazioni e merende, in tempo record! Di ricette ne ho provate tante e alla fine ne ho elaborata una che seguo da sempre.

Continua la lettura di Ricette semplici e veloci