Archivi tag: melanzane

Ricette per la dieta

Altre ricettine dietetiche le potete trovare anche nel precedente articolo “Ricette semplici e veloci” ma ora cercherò di raggrupparle un po’ alla volta:

HAMBURGER DI SALMONE IMG_20160111_114618

Questa me la sono inventata oggi perché adoro il pesce ma anche cambiare menu ogni giorno; da tempo cercavo una ricetta con il salmone che è tra i pochi pesci che non amo particolarmente, eccetto quello affumicato che, come si sa, ha dei prezzi esorbitanti e si trova buono quasi solo nel periodo delle Feste. E’ un peccato mangiarlo solo in certi periodi visto il suo contenuto di Omega 3, una manna per la salute in generale!  Allora, ho pensato, perché non cercare di renderlo appetibile trasformandolo in un hamburger saporito? Come sapete mi piace molto l’hamburger di carne ma questo nuovo gusto vi stupirà…

 Ingredienti per 4 hamburger di dimensione standard: 140gr di salmone al naturale in trancio (1 scatoletta), 1 uovo, una manciata di erba cipollina, 1 pizzico di sale aromatizzato (tipo quello per la carne, al rosmarino, aglio, erbe miste), 1/2 scalogno spezzettato, 1 cucchiaio di salsa cocktail (o in mancanza di questa la maionese), 3-4 cucchiai di pangrattato più altro pane per impanare, olio d’oliva q.b. e se gradito.

Si può fare anche mescolando a mano ma con il robot da cucina farete in un battibaleno: mettete tutti gli ingredienti dentro e mescolate per un po’ finché non è tutto ben amalgamato, magari tenendo alla fine il pane grattugiato così ci si regola con la densità che si preferisce ottenere. Vengono comunque morbidi per cui si lavora giusto pochi secondi l’impasto con le mani e su un piatto con il pangrattato si schiaccia appena un po’. Io ho usato un bicchierone tondo per dare la forma ma anche a mano si riesce, risulteranno solo più rustici! Una volta rigirati delicatamente nel pangrattato li adagio su una padella antiaderente calda, 2-3 minuti da un lato e dall’altro e sono pronti. Potete aggiungere giusto poche gocce d’olio in cottura per evitare che diventino troppo secchi, mi raccomando poco eh? sennò la dieta va a farsi friggere…appunto!

Se li mangiate col panino abbiate cura di scaldare su padella antiaderente per qualche minuto anche l’interno del pane, in questo caso però direi che ci si potrà accontentare di un hamburger solo visto che c’è chi non resiste ad aggiungere un po’ di maionese… altrimenti basterà un semplice contorno di insalatina e pomodori condita con poco olio e aceto balsamico (che si abbina bene al gusto del salmone).


 MELANZANE GRIGLIATE

melanzaneLa melanzana è il mio ortaggio preferito; può sembrare pesante perché siamo abituati a mangiarle fritte ma fatte così sono decisamente più leggere pur restando saporite. Assieme ad un secondo, una bistecca ai ferri, un po’ di prosciutto oppure una mozzarella o una porzione di formaggio tipo robiola o crescenza, formeranno un piatto unico bilanciato.

Per due ho usato una sola melanzana di quelle tonde, l’ho tagliata a fettine e l’ho messa a spurgare col sale, nello scolapiatti, per più di mezz’ora. Usando la leccarda del forno, dopo averlo scaldato a 200°, mettete le vostre fette su un foglio di carta da forno, ungetele appena d’olio da entrambe le parti usando un pennello da cucina. Se vi piace metteteci un po’ di prezzemolo tritato. Bastano 15 minuti da una parte e 15 dall’altra con funzione grill (ripiano alto del forno).

Continua a leggere

Ricette dal mondo

TORTILLAS CON BURRITO DI CARNE E LEGUMI

20160326_123942Ogni tanto mi diverto a prendere in prestito qualche idea dalla cucina di altri Paesi adattando le ricette al gusto mediterraneo e ai nostri ingredienti; esperimento riuscito e da ripetere! Le tortillas mi hanno fatto pensare alla piadina ma essendo di mais hanno una consistenza diversa, il ripieno è una bomba di sapori ma vi conquisterà!

Ingredienti: 4 tortillas (del supermercato), 50g di fontina, 2 fettine di petto di pollo, 1 pomodoro cuore di bue, 1 cipolla piccola, 100g di legumi cotti a scelta (fagioli neri o borlotti, ceci…), sale e spezie miste (paprika, cumino, zenzero, curcuma), insalata verde a scelta (songino, lattuga, spinacino…), peperoncino (facoltativo), olio d’oliva q.b., 4 stuzzicadenti.

Grigliate le fettine di pollo e tenetele da parte.

Preparate i fagioli insaporendoli in una padella con un po’ d’olio e una spolverata di spezie; frullateli fino a ridurli in crema.

In un padellino con pochissimo olio tagliuzzate la cipolla a spicchi sottili, aggiungete se volete il peperoncino (un pezzo da togliere20160326_120419 oppure tritato da lasciare…va a gusti: a me piace il piccante soft per quanto i messicani invece preferiscano andarci giù pesante!), il pomodoro, sempre a fettine senza i semi e la parte bianca interna, e fate cuocere giusto tre minuti per ammorbidire il tutto, aggiustate di sale.

Sistemate le tortillas sulla leccarda con carta da forno sotto e farcite: spalmate la crema di fagioli, mettete dei cubetti di carne in ognuna, la salsina di pomodori e cipolla, la fontina a pezzetti ed infine qualche foglia di insalata (si possono usare anche verdure tipo erbette, spinaci, fagiolini…la verdura sta bene tutta!).

20160326_121811Ora chiudetele una per una fissandole in alto con uno stuzzicadenti ed infornate 10 minuti a 170-180° (a seconda delle indicazioni sulla confezione delle tortillas acquistate).

Una volta pronte togliete gli stuzzicadenti e servite calde, saranno leggermente croccanti fuori e morbide dentro…anche perché il formaggio si sarà fuso formando una crema morbida e saporita assieme agli altri ingredienti.20160326_122140

Se volete esagerare ci sono anche delle salsine messicane da abbinare oppure le potete intingere nella maionese….però io non vi ho detto niente eh?! Diciamo pure che seguiamo usi e costumi messicani fino in fondo!


IMG_4786Quando ho iniziato a scrivere le ricette dal mondo era appena iniziato l’Expo che aveva come intento quello di farci conoscere la cultura culinaria di altri Paesi e viceversa di diffondere la nostra assieme alle bellezze culturali dell’Italia: abbiamo un tesoro da preservare e di cui andare fieri, speriamo che venga valorizzato!

Già sapete che sono una seguace della dieta mediterranea di cui continuerò a fornire ricette, dopo averle sperimentate…

Intanto, quando non c’è la possibilità di viaggiare per davvero, è bello farlo con la fantasia e naturalmente anche assaggiare piatti nuovi o strani, che si avvicinano o meno alle nostre pietanze, per conoscere gusti e usanze diverse o per semplice curiosità.

Le materie prime di un luogo renderebbero originali Globe-Antarcticaqueste ricette ed è anche giusto che ci sia una sorta di territorialità; se siamo a casa però cerchiamo di accontentarci cercando quello che più si avvicina agli ingredienti richiesti oppure possiamo seguire la ricetta di base fintanto che rispecchia i nostri gusti… (come dire: al posto delle cavallette fritte preferisco le verdure in pastella!).

DSCN3655Con l’estate alle porte mi viene voglia di insalate fresche e cosa c’è di meglio di una tipica insalata greca? Oltretutto la feta è un formaggio a basso contenuto calorico…

Ingredienti per 4 persone: 250gr di feta, 2-3 cetrioli, 250gr di olive nere Kalamata, 1 cipolla rossa di Tropea, 2 grandi pomodori grossi e succosi, 1 cucchiaino di miele, 4 cucchiai d’olio extra-vergine d’oliva, 1/2 limone, sale e pepe q.b., origano fresco o secco; pane azzimo o poco salato per accompagnare.

Continua a leggere