Archivi tag: melanzane

Ricette sane e leggere

La dieta giusta si fa con le ricette giuste, con ricette sane e leggere appunto!

I “Subrich”, le frittatine piemontesi 

subrichQuando le ho assaggiate la prima volta da mia suocera, ad Alessandria, non essendo autoctona, le ho chiesto che cosa fossero e lei mi ha risposto: “Ma sono subrich, i frittini!”…così ho capito che si trattava di semplici frittatine di spinaci, dalla forma vagamente arrotondata che proprio per la loro spontaneità risultano particolari. In famiglia sono rimasti da sempre “i frittini”.

Ad Alessandria e provincia rappresentano un piatto tradizionale, che risale ai tempi della convivenza forzata con i francesi, infatti il nome deriva da “sur  (les) briques” che vuol dire cotti “sui mattoni”. Venivano fatti con le tenere erbe spontanee primaverili, per esempio il tarassaco o le barbe di frate…che ora possiamo sostituire con ortaggi più reperibili, spinaci appunto, erbette o patate. E’ quindi diventato un piatto del quotidiano, senza stagionalità, rivisitato con aggiunte di ogni tipo ma gustoso e leggero con gli ingredienti di base; c’è pure una fiera dedicata che si tiene a Masio (Al) il 25 aprile eppure non vi sono testimonianze e ricette sul web. Mi sono venuti in mente perché li hanno nominati in una trasmissione in bianco e nero, riguardante il Piemonte, giusto qualche giorno fa…

Ingredienti per 8 subrich:  500g di spinaci freschi,        2 uova, sale fino, noce moscata, 2 cucchiai di parmigiano o grana padano grattugiato.

Mondate e lavate bene gli spinaci. Ancora umidi metteteli in una pentola che li contenga e cuoceteli qualche minuto non appena si abbassano di volume, senza l’aggiunta di ulteriore acqua.

Spegnete la fiamma e togliete la loro acqua schiacciandoli con un cucchiaio; lasciateli da parte a raffreddare.

Intanto in una ciotola sbattete le uova con una forchetta, aggiungete una presa di sale (senza esagerare, al limite si potranno salare ancora una volta cotti), una grattugiata di noce moscata e il formaggio.

spinaciStrizzate ancora gli spinaci con le mani e poneteli su un apposito ripiano, sminuzzateli ulteriormente con il coltello.

Mescolateli bene al resto e scaldate una padella antiaderente con un goccio d’olio, deve bastare solo a non farli attaccare.

Continua la lettura di Ricette sane e leggere

Ricette dal mondo

L’esplorazione del mondo, stando nella mia cucina, è appena iniziata. Ci sono tantissimi piatti da scoprire insieme!

IMG_4786Quando ho iniziato a scrivere le ricette dal mondo era appena iniziato l’Expo che aveva come intento quello di farci conoscere la cultura culinaria di altri Paesi e viceversa di diffondere la nostra assieme alle bellezze culturali dell’Italia: abbiamo un tesoro da preservare e di cui andare fieri, speriamo che venga valorizzato!

Già sapete che sono una seguace della dieta mediterranea di cui continuerò a fornire ricette, dopo averle sperimentate…

Intanto, quando non c’è la possibilità di viaggiare per davvero, è bello farlo con la fantasia e naturalmente anche assaggiare piatti nuovi o strani, che si avvicinano o meno alle nostre pietanze, per conoscere gusti e usanze diverse o per semplice curiosità.

Le materie prime di un luogo renderebbero originali Globe-Antarcticaqueste ricette ed è anche giusto che ci sia una sorta di territorialità; se siamo a casa però cerchiamo di accontentarci cercando quello che più si avvicina agli ingredienti richiesti oppure possiamo seguire la ricetta di base fintanto che rispecchia i nostri gusti… (come dire: al posto delle cavallette fritte preferisco le verdure in pastella!).

  • Tortillas con burrito di carne e legumi

  • Insalata greca

  • Moussaka

  • Paella alla valenciana

  • Spaghetti con sugo di molluschi alla Corsa

  • Waffles –  Gauffres

Tortillas con burrito di carne e legumi

20160326_123942Ogni tanto mi diverto a prendere in prestito qualche idea dalla cucina di altri Paesi adattando le ricette al gusto mediterraneo e ai nostri ingredienti; esperimento riuscito e da ripetere! Le tortillas mi hanno fatto pensare alla piadina ma essendo di mais hanno una consistenza diversa, il ripieno è una bomba di sapori ma vi conquisterà!

Ingredienti:

4 tortillas (del supermercato), 50g di fontina, 2 fettine di petto di pollo, 1 pomodoro cuore di bue, 1 cipolla piccola, 100g di legumi cotti a scelta (fagioli neri o borlotti, ceci…), sale e spezie miste (paprika, cumino, zenzero, curcuma), insalata verde a scelta (songino, lattuga, spinacino…), peperoncino (facoltativo), olio d’oliva q.b., 4 stuzzicadenti.

Grigliate le fettine di pollo e tenetele da parte.

Preparate i fagioli insaporendoli in una padella con un po’ d’olio e una spolverata di spezie; frullateli fino a ridurli in crema.

In un padellino con pochissimo olio tagliuzzate la cipolla a spicchi sottili, aggiungete se volete il peperoncino (un pezzo da togliere20160326_120419 oppure tritato da lasciare…va a gusti: a me piace il piccante soft per quanto i messicani invece preferiscano andarci giù pesante!), il pomodoro, sempre a fettine senza i semi e la parte bianca interna, e fate cuocere giusto tre minuti per ammorbidire il tutto, aggiustate di sale.

Sistemate le tortillas sulla leccarda con carta da forno sotto e farcite: spalmate la crema di fagioli, mettete dei cubetti di carne in ognuna, la salsina di pomodori e cipolla, la fontina a pezzetti ed infine qualche foglia di insalata (si possono usare anche verdure tipo erbette, spinaci, fagiolini…la verdura sta bene di qualsiasi tipo!).

20160326_121811Ora chiudetele una per una fissandole in alto con uno stuzzicadenti ed infornate 10 minuti a 170-180° (a seconda delle indicazioni sulla confezione delle tortillas acquistate).

Una volta pronte togliete gli stuzzicadenti e servite calde, saranno leggermente croccanti fuori e morbide dentro…anche perché il formaggio si sarà fuso formando una crema morbida e saporita assieme agli altri ingredienti.20160326_122140

Se volete esagerare ci sono anche delle salsine messicane da abbinare oppure le potete intingere nella maionese….però io non vi ho detto niente eh?! Diciamo pure che seguiamo usi e costumi messicani fino in fondo!

tortillasTortillas fatte in casa

Ingredienti:

  • 200g di farina di mais bianca altrimenti, se non la trovate al super, utilizzate metà farina bianca o di semola e metà farina di mais del tipo Fioretto (è sottile e senza grumi, si usa anche per i dolci, per esempio le paste di meliga); non usate quella bramata per polenta!
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • acqua q.b. (150-200ml), usatela tiepida e mescolatela poco alla volta fino a raggiungere un impasto simile a quello della piadina, morbido e non appiccicoso.

Con il vostro impasto formate delle palline un po’ più grandi di una noce e lasciatele riposare per una mezz’ora.palline impasto

Aiutandovi con della farina bianca sul piano di lavoro stendetele col mattarello e cuocetele un minuto per parte sulla piastra.

Quando dovrete prepararle scaldatele un altro minuto sulla piastra (o su padella antiaderente) e riempitele con il ripieno scelto. In questo caso si chiamano burritos oppure fajitas se utilizzate il macinato di manzo con i fagioli; la carne può variare, per esempio ieri ho unito ai fagioli (andrebbero meglio quelli neri) pezzettini di petto di pollo passati in padella, l’importante è condire bene con paprika oppure spezie miste, peperoncino e, perché no, con la caratteristica salsa di avocado:

avocadoSalsa guacamole

L’avocado è un frutto ricco di sostanze benefiche e di vitamine, combatte il colesterolo e contiene lo stesso tipo di grasso dell’olio d’oliva.

E’ molto energetico e, a detta degli antichi Aztechi, pure afrodisiaco!

Ingredienti per una ciotola piena:

1 avocado maturo (premendo col dito si sente che è morbido), olio d’oliva, peperoncino rosso (o verde se la volete forte) o in alternativa 2-3 gocce di tabasco, 1/2 succo di limone o 1 lime, prezzemolo fresco, sale, 2-3 pomodorini tagliati a pezzetti; c’è chi aggiunge semi di cumino o coriandolo, se li trovate potete provare, più spezie ci sono più si avvicina alla ricetta originale.

In una terrina schiacciate la polpa dell’avocado con una forchetta, dopo aver tolto il nocciolo, è così morbido che basterà un cucchiaino.

Schiacciatevi dentro anche i pomodorini, unite sale, prezzemolo e olio in abbondanza; il peperoncino va aggiunto ben sminuzzato oppure potete utilizzarne un po’ in polvere, se usate il tabasco attenzione perché è forte, usatene 2-3 gocce al massimo.

Le tortillas, a seconda di come vengono cotte o riempite, prendono nomi diversi (come il nostro pane che può diventare bruschetta o piadina ed essere cotto in mille modi e forme diverse); se friggete lo stesso impasto otterrete dei nachos, simili a patatine, uno stuzzichino ottimo da intingere nella salsa guacamole!


Insalata greca

DSCN3655Con l’estate alle porte mi viene voglia di insalate fresche e cosa c’è di meglio di una tipica insalata greca? Oltretutto la feta è un formaggio a basso contenuto calorico…

Ingredienti per 4 persone:

250gr di feta, 2-3 cetrioli, 250gr di olive nere Kalamata, 1 cipolla rossa di Tropea, 2 grandi pomodori grossi e succosi, 1 cucchiaino di miele, 4 cucchiai d’olio extra-vergine d’oliva, 1/2 limone, sale e pepe q.b., origano fresco o secco; pane azzimo o poco salato per accompagnare.

Continua la lettura di Ricette dal mondo