Archivi tag: limone

ESTATE!! RICETTE A BASE DI PESCE

Caldo, estate, voglia di mare…e di pesce!

Il pesce è troppo buono e fa pure bene perciò ho un sacco di ricette sfiziose e salutari da proporvi!

In questa pagina:

  • gamberi in padella: al brandy o al vino bianco
  • acciughe/alici marinate o al forno
  • spiedini di pesce gratinati in forno
  • calamaretti alla sciuè sciuè 
  • anelli di totano al vapore 
  • orata al forno 
  • sgombri in crosta di patate 
  • pesce spada ai carciofi 
  • caciucco alla livornese 
  • vongole “in potacchio” (da sole o per condire la pasta) 
  • fritto di latterini

GAMBERONI AL BRANDY

Per fare i gamberoni al brandy ci vorrà solo qualche minuto per pulirli lasciando però i carapaci (è più chic!).

Togliete le zampette e la testa, incideteli in modo da poterne facilitare la fuoriuscita una volta cotti, lavateli bene sotto l’acqua corrente fredda togliendo eventuali fili neri. Appoggiateli su carta assorbente mentre scaldate una padella antiaderente con pochissimo olio evo e uno spicchio d’aglio. Fateli insaporire giusto 3 minuti poi girateli, spruzzateli col brandy, poche gocce di tabasco e prezzemolo in quantità; fateli saltare giusto qualche minuto finché le codine non sono di un arancio acceso.

Se vi piace il piccante del tabasco potete accompagnarli con una salsina fatta con maionese, kectchup, poca senape e due gocce di tabasco. Viene una specie di salsa cocktail molto stuzzicante!

GAMBERONI AL VINO BIANCO

Per una ricetta easy da fare anche durante una cena in famiglia, al posto del brandy e del tabasco, mettete solo aglio, olio, prezzemolo, sale e vino bianco, sfumandoli quando la padella è ben calda ed evitando di bagnarli direttamente (non devono assorbire il vino ma prenderne l’aroma). In questo caso però utilizzateli puliti del tutto senza il loro carapace, serviteli tiepidi con il sughino sopra…


ACCIUGHE (O ALICI) MARINATE AL LIMONE

Col caldo estivo si ha voglia di pesce fresco e freddo che ci faccia pensare agli antipastini di un bel ristorante davanti al mare… Le acciughe, oltre a fare bene e ad essere un piatto sfizioso e leggero, sono un classico facile da realizzare.

Ingredienti: una vaschetta di acciughe freschissime da 400-500g,  già pulite e aperte a libro (ormai si trovano in tutti i supermercati, se invece le prendete fresche dal pescivendolo dovete armarvi di pazienza per togliere la lisca interna e le teste…), 4-5 limoni, aceto bianco, prezzemolo fresco tritato, peperoncino (facoltativo), sale q.b.

Cominciate con il lavare tutte le acciughe risciacquandole, con acqua fredda corrente, in uno scolapasta per qualche minuto. Se volete come me togliere meglio il gusto forte di pesce potete ulteriormente sciacquarle con l’aceto bianco e disporle su carta assorbente. Prendete un recipiente ampio, meglio se di vetro, e disponete le acciughe in modo che non si sovrappongano troppo.

Bisogna spremere 3 limoni (usando un colino per non far passare i semi) cercando di ricoprirle bene col succo; aggiungete anche una macinata di sale fino.  Coprite il recipiente con pellicola e lasciatele a marinare anche tutta la notte, di solito bastano almeno 4 ore ma meglio essere sicuri che siano “cotte”. Il giorno dopo toglietele dalla marinata: man mano che le scolate una ad una adagiatele sul piatto da portata o in un altro recipiente di vetro, conditele con olio extra-vergine d’oliva, col succo di un altro limone (o anche due, va a gusti) e prezzemolo in abbondanza. Se vi piacciono un po’ piccanti preparate qualche ora prima di condirle un po’ d’olio con un peperoncino schiacciato dentro in modo che prenda sapore e ricordatevi di controllare prima se manca ancora sale…

e in altre versioni

MARINATE CON VINO E LIMONE

Ingredienti: alici in abbondanza (per riempire una teglia), aceto bianco, vino bianco, prezzemolo, limone, sale grosso e fine.

In una terrina piatta di vetro (non usare la plastica per la marinatura, può rilasciare sostanze tossiche!) adagiate le alici lavate e aperte a libro. Copritele con abbondante aceto, se preferite un gusto più delicato fate metà aceto e metà vino bianco; spolveratele con del sale grosso e mettetele in frigo, coprendo con una pellicola, per almeno 3 ore. Trascorse le ore indicate (le acciughe si saranno schiarite diventando bianche, non vanno lasciate troppo nella marinatura per evitare che la carne si sfaldi) potete togliere la marinatura e sgocciolarle. Mettetele nella pirofila pulita, conditele con abbondante olio extra-vergine d’oliva, limone e prezzemolo fresco tritato.  Lasciatele nel frigo fino al giorno dopo e gustatele entro due giorni al massimo dal giorno della loro preparazione. Se necessario potete aggiungere ancora del sale fino.

AL FORNO…CON PATE’ D’OLIVE

Ingredienti: una quindicina (per 2 ps. oppure di più!) di alici grandi freschissime e  pulite, patè d’olive, limone, una manciata di pinoli, vino bianco, prezzemolo fresco, olio extra-vergine d’oliva, foglie di menta, sale fino q.b., pomodorini.

Pulite le alici sotto l’acqua corrente ed asciugatele con carta assorbente; ponetele man mano, aperte a libro, in una teglia foderata di carta da forno ed unta appena con olio d’oliva; distribuite un leggero strato di patè su ognuna e richiudetele. Distribuite una manciata di pinoli interi e prezzemolo tritato, infine un pizzico di sale. Irrorate il tutto con un filo d’olio, succo di limone e qualche fogliolina di menta (tenerne da parte anche per la guarnizione), distribuite qualche pomodorino tagliato a metà. Prima di infornarle irroratele con del vino bianco.

Infornatele 15 minuti a 200°. Sono buone anche tiepide.

Continua la lettura di ESTATE!! RICETTE A BASE DI PESCE