La fragilità delle donne

scarpeVi ripropongo questo articolo oggi, 26 novembre 2019, perché ieri era la giornata mondiale sulla violenza verso le donne. Non me ne sono dimenticata, è solo che le mie amiche vittime di violenza o comunque questo argomento li ho sempre nel cuore, non c’è data che possa risolvere questo problema di civiltà, è una questione culturale ed educativa in cui si devono impegnare tutti ogni giorno.

Se vuoi raccontarci qualcosa puoi scrivere un commento qui a fondo pagina oppure sul forum dedicato nella sezione “discussioni”.

Ho voluto scrivere questo articolo contro la violenza sulle donne perché siamo noi, prima di tutto, a doverci difendere prendendo coscienza di certi comportamenti errati e dell’esistenza di  una sottocultura che dal Medioevo è arrivata ai giorni nostri. Poi ci sono anche gli uomini malati o ignoranti oltre ogni limite che soffrono di schizofrenia o manie di onnipotenza, che pensano di poter assoggettare una donna solo perché si credono superiori per i loro soldi o peggio ancora per il solo fatto di appartenere ad un altro sesso…

Tutto comincia dall’età dello sviluppo, quando vai a scuola e se solo sei un po’ carina ci sono i soliti bulli che mettono le mani avanti e si fanno vedere per dimostrare di essere già uomini (e che uomini!!); magari le compagne o amiche si girano dall’altra parte soprattutto se i soggetti in questione sono pure carini, anzi dovresti pure ritenerti fortunata di essere la vittima prescelta! Il più delle volte sono anche violenti verso gli altri componenti della classe giusto per far vedere chi comanda e si crea questo alone di omertà che ti fa pensare sia giusto così…images

Certo è impossibile cambiare la società di punto in bianco ma è un passo avanti capire che questi comportamenti vanno eliminati perché nella mente di una ragazzina avranno dei risvolti negativi nelle esperienze future.

Continua la lettura di La fragilità delle donne

Il fast-food di casa mia

file2741251775075In questa pagina: hamburger genuini, crocchette di pollo, patate al rosmarino e paprika.

Quand’ero un pochino più giovane, come spesso accade a chi non ha ancora le idee chiare su ciò che vuole fare dopo la scuola, ho lavorato alcuni anni in un fast-food e, a differenza di ciò che si possa credere, non mi stufavo mai di mangiare panini! Ora che preferisco una cucina più genuina non ho certo rinunciato a certe “maialate culinarie” ogni tanto, solo che gli ingredienti li scelgo io e far finta di cucinare ancora nel fast-food mi diverte un sacco!

HAMBURGER GENUINI

Per panino: 1 hamburger di carne rossa (preferibilmente comprato dal macellaio se non avete in tempo di farli), pane fresco tipo ciabatta, qualche foglia di insalata novella o songino, 2 pomodorini, qualche pezzetto di cipolla bianca o 2 cucchiaini di cipolla in agrodolce,  maionese e salsa barbecue. La sottiletta è facoltativa…

Per HAMBURGER FATTI IN CASA: 300g o più di carne macinata di manzo o mista (va bene anche pollo o tacchino), 1 albume, parmigiano o grana grattugiato(facoltativo o senza esagerare), prezzemolo, un pizzico di sale saporito al rosmarino (non salare tanto, al limite si salano dopo cottura, l’importante è dare sapore con le spezie). Mescolare il composto con un cucchiaio poi con le mani, poi dare la forma con l’apposito attrezzo o con un coccapasta, devono essere alti almeno 2 cm per cuocersi rimanendo morbidi e succosi all’interno.

Continua la lettura di Il fast-food di casa mia

Ricette che scaldano il cuore…e la pancia!

In questo articolo: cisrà – torta cioccolatosa alle pere – pollo alle spezie orientali e peperoni

CISRA’, LA ZUPPA DI CECI PIEMONTESE

Ricetta che avevo pubblicato su AlessandriaMagazine in occasione della Festainstagram di Ognissanti, l’ho preparata per seguire la tradizione ed è stata una rivelazione!!

Ingredienti per 4 persone: 400-450g di ceci secchi lasciati in ammollo 12 ore, 2-3 costolette di maiale, ½ cipolla bianca, 1 porro, ½ carota, ½ costa di sedano, 1 patata media, 1 spicchio d’aglio tagliato fine, un mazzetto fatto con 1 rametto di rosmarino, 2-3foglie di alloro, 2-3 di salvia, sale q.b., olio evo, un pizzico di sale grosso.

Preparate in un piatto le verdure tagliate: il porro e la carota a rondelle, il sedano e la patata a dadini.

In una pentola alta antiaderente soffriggete, due minuti nell’olio, l’aglio e la cipolla tagliati sottili poi aggiungete le verdure e i ceci.

Coprite tutto con acqua tiepida e quando giunge a bollore mettete il mazzetto di aromi e le costine, un pizzico di sale grosso, mescolate e lasciate sobbollire piano piano per 2 ore e mezza o più (dipende da che consistenza preferite per i ceci…).

Al termine della cottura aggiustare di sale (non mettetene troppo all’inizio perché le costine tendono già ad insaporire il brodo) e pepe (facoltativo). Per renderla più cremosa a me piace frullarne un po’ (col frullatore ad immersione si fa in un attimo).

Portare in tavola calda, se volete con l’aggiunta di crostoni di pane (ma è buona anche da sola, considerando che ci sono le costine è veramente un piatto unico!).


TORTA CIOCCOLATOSA ALLE PERE

C’è un modo più goloso per beneficiare delle virtù della frutta di stagione anche quando si tende ad evitarla: io preferisco di gran lunga la fIMG_20151012_182414rutta estiva, tendo a dimenticarmi l’esistenza di mele e pere che fanno tanto bene…ma quando sono nelle torte hanno tutto un altro gusto!!

Dopo la torta di mele vi propongo la mia ricetta per la torta di pere, non la solita con l’impasto al cacao ma con il cioccolato fondente che, sciolto vicino ai pezzi di pera e aromatizzato con la cannella, forma un connubio perfetto!

Continua la lettura di Ricette che scaldano il cuore…e la pancia!

Ricette dolci per Natale e Capodanno

Come avevo già accennato non è male l’idea di preparare dei dolcetti per accontentare un po’ tutti e per fare o aggiungere un pensiero fatto con il cuore… e naturalmente con le proprie mani!

TRONCHETTO DI NATALE

Mi piacciono tanto sia il tronchetto che il tiramisù così ho pensato di usare la stessa farcitura e la bagna al caffè con l’aggiunta della golosa Nutella…il risultato è stato super!

Ingredienti per il rotolo di pan di Spagna: 120g di farina 00, 150g di zucchero, 4 uova medie a temperatura ambiente, 1 cucchiaino di vanillina o di estratto di vaniglia, 1 cucchiaino di lievito per dolci, un pizzico di sale.

Montate i tuorli con lo zucchero e gli albumi a parte con un pizzico di sale, nella prima terrina incorporate la farina e la vaniglia poi gli albumi senza smontarli. Distribuite il tutto sulla leccarda con carta forno e cuocete  a 200° per 8 minuti (statico).

Sfornate e appena è tiepido giratelo  su un altro foglio di carta forno ed arrotolatelo delicatamente. Ora occupatevi della crema.

Ingredienti per la bagna e la farcitura:  una tazza di caffè allungato con un po’ di marsala ed un cucchiaio di zucchero; 200g di panna fresca, 250g di mascarpone, 50g di zucchero a velo, un bacello di vaniglia o un po’ di aroma liquido di vaniglia, 2 cucchiai di marsala.

Montate la panna con lo zucchero a velo ed incorporate il mascarpone, mescolate bene con il marsala e la vaniglia. Aggiungete 250g di Nutella precedentemente ammorbidita con 50g di panna. Srotolate piano il rotolo e bagnatelo con il caffè, distribuite generosamente la crema ed arrotolatelo; chiudetelo con la carta alluminio per lasciarlo un po’ in frigo a compattare mentre preparate la ganache.

Per la ganache utilizzate 250g di cioccolato fondente sciolto ed intiepidito con l’aggiunta di qualche cucchiaiata di mascarpone rimasto da parte.

Rifinite con le classiche ondine fatte con i rebbi della forchetta per simulare un vero tronco.

Se non volete il mascarpone anche nella ganache utilizzate il cioccolato fondente (250g) ammorbidito con la panna che una volta raffreddato sarà però più consistente ma comunque buonissimo!

P.s. Per la lista della spesa, poiché certi ingredienti si ripetono, serviranno in tutto 250g di panna fresca e 500g di mascarpone.

PANETTONI MIGNON AL CUOR DI CIOCCOLATO

IMG-20151220-WA0000

Ingredienti per 5 panettoncini: pirottini per panettoni, 3 uova freschissime a temperatura ambiente (1 ora fuori frigo), 80gr di burro morbido, 250gr di zucchero, 350gr di farina 0, 130ml di latte intero, scorza grattugiata e succo di mezza arancia, scorza grattugiata di 1 limone, 10gr di lievito per torte salate a lievitazione instantanea, cioccolato fondente (3-4 quadrati). Mandorle e granella di zucchero per la guarnizione. Chi vuole può mettere nell’impasto uvetta o canditi (io non li metto perché non mi piacciono!!).

Continua la lettura di Ricette dolci per Natale e Capodanno

Salute!

fruttaL’autunno è una stagione di passaggio che prevede degli sbalzi a cui il nostro organismo non è ancora abituato a gestire ed ecco che arrivano i primi malanni: mal di gola e raffreddore soprattutto per non parlare di peggio…

La natura è un alleato prezioso per prevenire almeno in parte i primi malesseri e rafforzare le nostre difese. Naturalmente se si parla di febbre o malattia in fase più avanzata sono assolutamente a favore dei medicinali, quando occorre si usano senza troppe remore, meno male che ci sono! Possiamo però cercare di essere più preparati all’arrivo dell’inverno considerando che “siamo quello che mangiamo”: se si può fare poco sull’aria inquinata che respiriamo, almeno quello che introduciamo lo decidiamo noi!

Dobbiamo solo nutrirci con frutta e verdura di stagione (tanta verdura, soprattutto se bevete poco come me!), in questo modo faremo un pieno di energia e vitamine: per esempio, tra gli ortaggi più utili in questa stagione troviamo la zucca e la cipolla.

Continua la lettura di Salute!

TRAVERSATA DEL LAGO

28 agosto 2019

Domenica prossima si avvicina e l’emozione cresce alle stelle; per me si tratta di una piccola impresa: un anno fa, con continui strascichi fino ad oggi, ho avuto problemi alla schiena (mi è uscita un’ernia) e non riuscivo nemmeno a mettere giù i piedi, il dolore era lancinante tant’è che dopo le cure necessarie ho ripreso a “zompettare”, non ancora a camminare benissimo ma diciamo che vado avanti.  L’acqua invece è sempre stata per me l’elemento amico, quello in cui non sento dolore e che mi aiuta a migliorare il mio stato pure quando sono costretta a muovermi  sulla terraferma!

Continua la lettura di TRAVERSATA DEL LAGO

arona, una perla del lago

 

Arona è una piccola cittadina sulle sponde del Lago Maggiore, meno conosciuta della più affollata Verbania o della rinomata Stresa; mi ci sono trasferita da poco e già la adoro: è bello poter camminare per le strade come se fossi una turista in gita anche quando svolgo le normali commissioni quotidiane. Pensare che prima di venirci ad abitare non conoscevo le sue potenzialità, ero stata solo un giorno a Stresa che, a parte il panorama sulle Isole, mi era piaciuta di meno! Non solo ci sono negozi carini e locali in cui si mangia bene ma ci sono angoli della città che rimangono nel cuore come il lungolago da cui si vede la rocca di Angera e la stessa rocca di Arona alzando lo sguardo… Continua la lettura di arona, una perla del lago

Dolci al cioccolato

DOLCE MATTONELLA

Cominciano i primi caldi; sia al termine di una cena con gli amici che come merenda ci vuole qualcosa di fresco e nello stesso tempo goloso… Provate la mia mattonella fatta con biscotti e una crema-mousse al cioccolato fondente, un dolce semplice da realizzare, un classico per grandi e piccini che però ho fatto fatica a trovare sul web come volevo io! Questa è la versione che ho inventato.

Per 6 persone: una confezione di biscotti secchi (Saiwa o Pain Croûte Lazzaroni), latte e Nesquik oppure liquore dolce a scelta.

Per la crema (io ho fatto 3 strati), 2 tuorli, 120g di zucchero, 400g di latte tiepido, essenza di vaniglia (se in tubetto un goccio, se bacca lasciatela nel latte messo a scaldare e poi toglietela), 2 cucchiai di farina, 200g di cioccolato fondente, 200g di panna fresca da montare. Cacao amaro.

Per guarnire: a scelta tra granella di nocciole, fragole, frutti di bosco (io ho caramellato la frutta: si porta a bollore poca acqua e succo di limone con zucchero, si immerge la frutta e si fa raffreddare su un piatto; rimane dolce e lucida oltre a mantenersi più a lungo).

Continua la lettura di Dolci al cioccolato

Ricette con le verdure

FRITTELLE DI ZUCCHINE GRATINATE ALLA MENTA

Ingredienti:  3 zucchine grosse, 150g di farina, olio di semi e d’oliva, menta q.b., spezie miste a piacere, sale aromatizzato (con aglio, timo, ecc), 100ml di latte, 2 tuorli + 1 uovo intero, 1-2 cucchiai di parmigiano o pecorino grattugiato.

Continua la lettura di Ricette con le verdure

Carne per tutti i gusti

POLPETTONE DI POLLO E TACCHINO

Anche col caldo cosa c’è di meglio di  quelle belle fettine di polpettone ripieno di prosciutto e provola con un contorno leggero di insalata… Per realizzarlo ci vuole solo un po’ di pazienza ma sarà divertente e il risultato è assicurato!

Ingredienti: 500g di carne di pollo e tacchino macinate (il vostro macellaio ve le può preparare tritate e mischiate), 2 uova,  1 cucchiaio di sale speziato (per es. al rosmarino), 250g di pane grattugiato, 100g di formaggio grattugiato (potete mischiare parmigiano e pecorino), 1 provola dolce, 1 hg di prosciutto cotto, farina q.b.

In una ciotola capiente mettete carne, formaggio, pane e sale. Iniziate a mescolare con un cucchiaio poi aggiungete anche le uova sgusciate a parte ed amalgamate bene il tutto con le mani.

Appoggiate il composto su un foglio di carta forno e con un mattarello stendete ad 1 cm poi distribuite prosciutto e provola a fettine sottili. Arrotolate dalla parte più lunga compattando bene con le mani ad ogni giro e richiudere i bordi. Se è troppo grosso tagliatelo a metà così ne avrete due. Quello che non cucinate subito mettetelo in una carta forno e in un sacchetto  in freezer.

Continua la lettura di Carne per tutti i gusti

Ricette per la dieta

Altre ricettine dietetiche le potete trovare anche nel precedente articolo “Ricette semplici e veloci” ma ora cercherò di raggrupparle un po’ alla volta:

HAMBURGER DI SALMONE IMG_20160111_114618

Questa me la sono inventata oggi perché adoro il pesce ma anche cambiare menu ogni giorno; da tempo cercavo una ricetta con il salmone che è tra i pochi pesci che non amo particolarmente, eccetto quello affumicato che, come si sa, ha dei prezzi esorbitanti e si trova buono quasi solo nel periodo delle Feste. E’ un peccato mangiarlo solo in certi periodi visto il suo contenuto di Omega 3, una manna per la salute in generale!  Allora, ho pensato, perché non cercare di renderlo appetibile trasformandolo in un hamburger saporito? Come sapete mi piace molto l’hamburger di carne ma questo nuovo gusto vi stupirà…

 Ingredienti per 4 hamburger di dimensione standard: 140gr di salmone al naturale in trancio (1 scatoletta), 1 uovo, una manciata di erba cipollina, 1 pizzico di sale aromatizzato (tipo quello per la carne, al rosmarino, aglio, erbe miste), 1/2 scalogno spezzettato, 1 cucchiaio di salsa cocktail (o in mancanza di questa la maionese), 3-4 cucchiai di pangrattato più altro pane per impanare, olio d’oliva q.b. e se gradito.

Si può fare anche mescolando a mano ma con il robot da cucina farete in un battibaleno: mettete tutti gli ingredienti dentro e mescolate per un po’ finché non è tutto ben amalgamato, magari tenendo alla fine il pane grattugiato così ci si regola con la densità che si preferisce ottenere. Vengono comunque morbidi per cui si lavora giusto pochi secondi l’impasto con le mani e su un piatto con il pangrattato si schiaccia appena un po’. Io ho usato un bicchierone tondo per dare la forma ma anche a mano si riesce, risulteranno solo più rustici! Una volta rigirati delicatamente nel pangrattato li adagio su una padella antiaderente calda, 2-3 minuti da un lato e dall’altro e sono pronti. Potete aggiungere giusto poche gocce d’olio in cottura per evitare che diventino troppo secchi, mi raccomando poco eh? sennò la dieta va a farsi friggere…appunto!

Se li mangiate col panino abbiate cura di scaldare su padella antiaderente per qualche minuto anche l’interno del pane, in questo caso però direi che ci si potrà accontentare di un hamburger solo visto che c’è chi non resiste ad aggiungere un po’ di maionese… altrimenti basterà un semplice contorno di insalatina e pomodori condita con poco olio e aceto balsamico (che si abbina bene al gusto del salmone).


 MELANZANE GRIGLIATE

melanzaneLa melanzana è il mio ortaggio preferito; può sembrare pesante perché siamo abituati a mangiarle fritte ma fatte così sono decisamente più leggere pur restando saporite. Assieme ad un secondo, una bistecca ai ferri, un po’ di prosciutto oppure una mozzarella o una porzione di formaggio tipo robiola o crescenza, formeranno un piatto unico bilanciato.

Per due ho usato una sola melanzana di quelle tonde, l’ho tagliata a fettine e l’ho messa a spurgare col sale, nello scolapiatti, per più di mezz’ora. Usando la leccarda del forno, dopo averlo scaldato a 200°, mettete le vostre fette su un foglio di carta da forno, ungetele appena d’olio da entrambe le parti usando un pennello da cucina. Se vi piace metteteci un po’ di prezzemolo tritato. Bastano 15 minuti da una parte e 15 dall’altra con funzione grill (ripiano alto del forno).

Continua la lettura di Ricette per la dieta

Ricette semplici e veloci

In questa pagina: crostata alla marmellata- carbonara leggera -hummus – insalata di ceci – rotolo di frittata alla ricotta – fagioli all’uccelletto – farro allo zafferano – parmigiana dietetica – pici al pesto di broccoli e pancetta – torta dietetica all’arancia – insalata sfiziosa di pollo lesso –  taccole al pomodoro – besciamella – impasto per crêpes ripiene


CROSTATA DI MARMELLATA CLASSICA  20150312_091959

Oggi vi svelerò una ricetta ed un metodo infallibile per fare la tipica crostata, fedele compagna di tante colazioni e merende, in tempo record! Di ricette ne ho provate tante e alla fine ne ho elaborata una che seguo da sempre.

Continua la lettura di Ricette semplici e veloci

Siamo alla frutta!

A chi non piace la frutta estiva, così dolce e succosa? Adoro le  pesche  ed fichi che però si possono gustare più di rado sia perché non sono sempre dolcissimi sia per le calorie  (magari li mangio due volte per stagione ma 10 alla volta!). Così mi sono data da fare per ideare delle torte o dessert che le contengano per aumentare la loro dolcezza e bontà!

TORTA DI PESCHE ALLA CREMA E BISCOTTI

20160717_160942 Si tratta di un guscio di frolla morbida contenente una crema deliziosa aromatizzata con il succo delle pesche, poi a seguire una bella spolverata di amaretti e biscottini di frolla che esaltano il gusto delle pesche a pezzetti che completano la torta….sicuramente da provare e riprovare!

Ingredienti per uno stampo da crostata di 24cm: 4 pesche non troppo mature tagliate a pezzetti sottili, il succo di mezzo limone, 1 cucchiaio di zucchero di canna, 4 amaretti secchi e 3 biscotti di frolla (normali, al cioccolato o entrambi).

Per la frolla: 260g di farina 00, 120g di burro, 125g di zucchero, ½ bustina di lievito vanigliato, un pizzico di sale, 1 uovo; 3 cucchiai di marmellata di pesche.

Per la crema: 250g di latte, 30g di zucchero, 30g di farina, 2 tuorli, il succo delle pesche (1-2 cucchiai di liquido).

  Continua la lettura di Siamo alla frutta!

L’isola delle vacanze

Consigli di viaggio…

Chi ha già avuto la fortuna di tuffarsi nel mare cristallino della Sardegna sarà d’accordo con me se affermo che è paragonabile a quello dei Caraibi. Al posto delle palme troverete ovunque cespugli di mirto e fichi d’India, piante di aloe e altre simili ai cactus… DSCN4275

Le spiagge di sabbia bianca e fine si differenziano una dall’altra per la presenza o meno di scogli e tratti rocciosi, di dune o di vegetazione.

Diario di viaggio.

Estate 2015– Con la famiglia sono tornata quest’anno a Villasimius, nel sud della Sardegna. Abbiamo scelto di raggiungerla in aereo per quanto in auto ci sarebbe stata la possibilità di portare qualcosa in più; alla fine è stata la scelta più azzeccata visto che si dimezzano le ore di viaggio e non si arriva distrutti, comunque se non dovete fare lunghi tragitti per arrivare al porto di partenza e non soffrite di mal di mare si può anche pensare ad un viaggio notturno in traghetto, è un po’ come dormire nelle cuccette dei treni (provati entrambi)… insomma viaggio un po’ scomodo ma fattibile. Continua la lettura di L’isola delle vacanze

Consigli, notizie e pensieri in libertà!