Le verdure di stagione

Ogni stagione ha le sue verdure ed è importante seguire questo ciclo naturale non solo per nutrirsi in modo più genuino e sano (il gusto delle verdure cresciute spontaneamente è molto più buono!) ma anche per spendere meno (importare e spostare la merce aumenta i prezzi a scapito soprattutto del consumatore finale).

Naturalmente meglio sempre fare attenzione ai cartelli con l’indicazione della provenienza che ora è diventata obbligatoria sia nei super che nei mercati visto che molto spesso le verdure, anche se sono di stagione, vengono importate da altri Paesi ugualmente perché può succedere che la qualità o la quantità del prodotto non soddisfi pienamente la domanda, per esempio ho visto che vi sono asparagi provenienti dalla Spagna anche se siamo già in marzo: sicuramente dobbiamo considerare che ha fatto piuttosto freddo e che le stagioni ultimamente si stanno spostando in avanti; il tempo e le temperature sono ormai imprevedibili per cui anche la stagionalità dei prodotti va considerata con elasticità….

 

In linea di massima eccovi un piccolo promemoria:

In PRIMAVERA (da fine marzo a giugno) potete trovare asparagi, cipolline, taccole (o piattoni), fave, insalate, carciofi.  Dalla PRIMAVERA fino all’AUTUNNO cipolle, ravanelli e rucola.

In PRIMAVERA-ESTATE (da maggio-giugno) anche fagiolini, piselli, pomodori, peperoni, melanzane, cetrioli e zucchine.

FINE ESTATE-AUTUNNO i funghi.

In AUTUNNO-INVERNO zucche, cardi, topinambur, broccoli (fino a marzo), cime di rapa, cavolfiori, finocchi, spinaci e cicorie.

Si possono trovare comunque TUTTO L’ANNO carote, bietole, cavoli, cicoria, patate e radicchi; tranne i mesi estivi finocchi, porri e spinaci.

Per alcune verdure che ho evidenziato  puoi seguire  la ricetta consigliata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aggiungi una immagine