I NOSTRI NUOVI A…MICI !!

Quest’estate ci siamo decisi a prendere un gatto, proprio quando diresti che non è il momento giusto perché devi programmare le ferie e ci sono mille altri pensieri, insomma, come quando si pensa ad un bambino e non ci si sente mai pronti!! Eppure il desiderio di avere un animale in casa che faccia compagnia diventando a pieno titolo il fratellino pelosetto di tuo figlio, col complesso del figlio unico, e un cucciolo da coccolare c’era sempre stato, solo che certe cose non si possono programmare, capitano e basta. Certo di base ci dev’essere l’amore per gli animali e la consapevolezza che non si tratta di un peluche da strapazzare solo per un certo periodo…diventa un membro della famiglia e come tale bisogna pensare a come occuparsi al meglio di lui.

Da bambina, pur essendo figlia di un veterinario, ho sempre avuto animaletti piccoli: a parte i pesci che riuscivo a far vivere per anni gli altri, poverini, non hanno avuto un lungo periodo di convivenza con me nel senso che un canarino, dopo essere precipitato con gabbietta al seguito non cantava più (però poi si è rifatto una vita dopo averlo regalato allo zio con la passione dei canarini!), le tartarughe d’acqua invece sono rimaste congelate dopo averle lasciate fuori al freddo (non ero molto preparata e pensavo che la corazza le proteggesse da qualsiasi cosa…). Crescendo catturavo lucertole e rane, davo da mangiare foglioline alle lumache… insomma tutti gli animali che trovavo in giro, anche quelli più insignificanti, mi affascinavano. E’ così anche mio figlio e non è certo stato un capriccio momentaneo quello di volere un gattino! Come animale è veramente divertente, si può stare ore a guardarlo giocare e combinare guai…oppure rilassarsi guardandolo dormire! Non è schiavo di nessuno, è orgoglioso ma nello stesso coccolone, tutte le cure che gli rivolgiamo per curarlo e nutrirlo tornano indietro con gli interessi sotto forma di fusa e amore spassionato! Certo bisogna preventivare qualche tenda graffiata così pure i divani ma i rimedi ci sono e poi vedo che col tempo sta imparando ad obbedire alle regole di casa, proprio come un bambino che tocca tutto e lo mette in bocca per conoscere il mondo!

Abbiamo girato per i  gattili di Alessandria ben sapendo che ci avrebbe scelto lui, che prima o poi l’occasione sarebbe arrivata. Poi siamo incappati nel rifugio Panciallegra e ci siamo fidati delle persone competenti che ci lavorano, tutti come volontari: a loro dire il micetto spelacchiato, mezzo cieco e con le orecchie da marziano che avevamo di fronte sarebbe diventato un bel micione. Non potevamo portarlo a casa subito per i problemi di salute in cui di solito incorre un trovatello e doveva superare il periodo dello svezzamento. Hanno trovato una mamma gatta che ha potuto allattare vari micini, solo due o tre erano fratelli tra loro. Avevamo una gran voglia di portarlo a casa da piccolo ma sapevamo quanto il latte materno facesse bene per il sistema immunitario quindi abbiamo aspettato che avesse almeno quattro-cinque mesi; in poco tempo si è allungato come un autobus e penso che diventerà una vera tigre se continua a crescere così…

E’ forte vedere un cane, Pippo, che controlla il comportamento dei suoi amici gatti; se litigano tra loro lui li rimette in riga ed è davvero intelligente e dallo sguardo dolce, gli dici “dammi il cinque” e ti dà la zampa! C’è pure una tartaruga che nei periodi caldi passeggia placida qua e là.

I gatti sono tanti, quasi tutti adulti perché i piccoli solitamente si possono trovare in primavera e in estate, le stagioni in cui si riproducono ma alcuni verrebbe da portarseli a casa ugualmente per la loro dolcezza e simpatia.

Ormai è diventata una grande famiglia ed è da ammirare la tenacia con cui queste persone si prendono cura ogni giorno di questi animali! Se passate a trovarli portate qualche scatoletta oppure potete acquistare il calendario che fanno con le foto dei mici, il ricavato servirà all’associazione.  Chi passa una volta va a finire che poi ritorna perché ci si affeziona a quei musetti…

Ogni tanto organizzano anche delle cene di beneficenza per cui può essere un buon motivo per stare insieme e fare nuovi amici a due o a quattro zampe!

Panciallegra Gattile Rifugio, via Monteverde 37, Alessandria            Tel.  393-7226642 – Aperto ogni pomeriggio (anche di domenica) dalle h. 16,00 alle 19,00

4 pensieri su “I NOSTRI NUOVI A…MICI !!”

  1. Ciao! Sono proprio contenta: voi quattro siete una famiglia bellissima. Tutti gli aMICI di Panciallegra mandano un bacione a Tigre e… non ha le orecchie grandi: sono solo cresciute un po’ prima di tutto il resto! ;))

    1. Ciao Angelica! Grazie del commento! Sembra una tigre…ma si chiama Tigro! Comunque le sue orecchie a punta non le considero un difetto, anzi ci ha fatto tenerezza perché da piccolo spiccavano come due antenne ed era buffissimo! Complimenti ancora per ciò che fate, proporrei di fare un periodo in un gattile o canile al posto del militare (anche se adesso non c’è più l’obbligo), terrebbe occupati i ragazzi e insegnerebbe loro buoni pensieri e propositi perché gli animali insegnano anche ad amare gli uomini e non se ne starebbero spaparanzati sul divano con la play-station! E via con la proposta di legge….

  2. Ciao fanciulla, ma sei ancora alessandriana? Chissà quant’è viziato il pelosetto…. Un bacione.

    1. Eh, già…sono qui fino a giugno quindi prima dell’estate ci vedremo ancora! Spero che il micio si abitui alla nuova casa, del resto coccole e cibo non gli mancano!! Ciao Silvia!

I commenti sono chiusi.