Consigli dietetici per l’estate

Non ho assolutamente la pretesa di dirvi cosa dovete o non dovete mangiare, soprattutto nel periodo vacanziero: godetevi i sospirati giorni di libertà! Come ormai saprete la mia filosofia di base è “godersi la vita con un occhio alla salute!” per cui basterà seguire dei semplici consigli per stare bene senza soffrire o magari maledire la sottoscritta! In ogni caso in estate ci si muove di più all’aria aperta e viene più facile nutrirsi in modo sano, è il nostro fisico che richiede più frutta e verdura per reidratarsi, soprattutto per chi, come me, fa fatica a bere molta acqua!

DSCN1989Che siate a casa o sulla spiaggia si potrà comunque gustare una bella insalatona più volte a settimana e qui parte la fantasia, basta non mischiare troppi ingredienti di base e condirla con poco olio e sale, limone o aceto in quantità, spezie a scelta.

Come verdure più ce ne sono e meglio è: insalata verde, radicchio, carote, cipolla di Tropea, pomodori, ravanelli, sedano, finocchio, cetrioli

a cui si può aggiungere

  • qualche pezzetto di pollo arrosto o lesso senza pelle;
  • 100gr di gamberetti o 6 pezzi di surimi, con 2 noci spezzettate, se volete;
  • 1 pesce al forno o alla griglia oppure 1-2 filetti di sgombro in salamoia ben sgocciolato (ciò vale anche per il tonno ma trovo che lo sgombro sia più saporito!);
  • 1 uovo sodo;
  • 1 piatto di bresaola al limone;
  • carne alla griglia (tipo costata o braciola);
  • una ciotolina di fagioli o ceci lessi;
  • totani al vapore o grigliati;
  • insalata greca con poche olive;
  • polpo con poche patate oppure con insalata (es: sedano, pomodorini, rucola, fagiolini…);
  • porzione di insalata di riso senza wurstel o prosciutto, eventualmente aggiungere un po’ di tonno e condire con poco olio e limone, se gradito un po’ di aceto bianco e tanto origano;

a cui si può accompagnare 1 panino piccolo oppure 1 pacchetto di crackers, meglio se integrali o alla soia.

Ovviamente anche i carboidrati sono importanti e diffidate di chi vuole toglierli completamente dalla dieta: in giuste dosi sono importantissimi perché danno senso di sazietà più a lunga durata e stimolano la produzione di serotonina, una sostanza naturale che aumenta il buonumore….insomma chi non mangia mai pane e pasta a lungo andare diventa nervoso e stressato. Quindi ogni tanto concedetevi una bella pasta alle vongole o semplicemente al sugo di pomodoro e basilico, qualche piadina ma senza fare troppi mischioni (solo con prosciutto crudo e rucola andrà benissimo) oppure una piadina semplice per accompagnare l’insalatona di turno (max. 2 volte alla settimana); tra gli altri peccati di gola ci può stare un bel fritto alla settimana, dopotutto si tratta sempre di pesce e se il vostro fegato non ha problemi non ne risentirà…

Tra le altre scelte si può optare per

  • metà melone piccolo (4-5 fette) con prosciutto crudo, se avete ancora fame aggiungete verdura cruda o grigliata…
  • parmigiana leggera

La pizza sarebbe da evitare ma come si fa…è troppo buona! Se non riuscite a mangiarla solo una volta al mese optate almeno per la Margherita o con aggiunte “dietetiche” (verdure grigliate, pesce non fritto).

Come spuntini regolatevi a seconda se il vostro pranzo/cena è stato soddisfacente: uno yogurt o un gelato artigianale, un ghiacciolo o un frutto…DSCN5886

Se un giorno proprio non vi riesce di rimettervi in riga la soluzione c’è: muovetevi il doppio e mangiate di meno il giorno dopo!!

Le regole di base da tenere a mente sono quelle indicate già in fondo alla “dieta inverno 2015

Un consiglio spassionato: almeno in vacanza non arrabbiatevi per niente, lo stress aumenta il nervosismo il quale aumenta la fame…e al circolo vizioso non c’è mai fine!