Archivi categoria: Viaggi

luoghi da consigliare

I sogni, a pagamento, degli autori incompresi

Avete mai sognato di fare il lavoro che vi piace il che equivale a dire fare della vostra passione o attitudine principale la vostra fonte di reddito? In particolare, avete mai sognato di pubblicare un romanzo, una poesia, un componimento, il vostro diario o qualcosa che avete buttato giù di getto o dopo una notte insonne…ma che comunque viene dritto dal cuore? Ecco, non fatevi illusioni: potreste essere presi di mira dai cacciatori di sogni che oggi più che mai, con il tacito aiuto da parte dei social, imperversano sulla rete ed attualmente su Facebook. Parlo dei concorsi a pagamento che non solo si limitano a

Continua a leggere

I NOSTRI NUOVI A…MICI !!

Quest’estate ci siamo decisi a prendere un gatto, proprio quando diresti che non è il momento giusto perché devi programmare le ferie e ci sono mille altri pensieri, insomma, come quando si pensa ad un bambino e non ci si sente mai pronti!! Eppure il desiderio di avere un animale in casa che faccia compagnia diventando a pieno titolo il fratellino pelosetto di tuo figlio, col complesso del figlio unico, e un cucciolo da coccolare c’era sempre stato, solo che certe cose non si possono programmare, capitano e basta. Certo di base ci dev’essere l’amore per gli animali e la consapevolezza che non si tratta di un peluche da strapazzare solo per un certo periodo…diventa un membro della famiglia e come tale bisogna pensare a come occuparsi al meglio di lui.

Continua a leggere

Consigli in valigia

stock-photo-27419659-ragazza-con-cellulare-e-cagnolinoAria di vacanze e preparativi in corso: tutti dobbiamo fare i conti prima o poi con la valigia abbandonata in cantina…dobbiamo ricordarci di portarla su e di “rispolverarla” nel vero senso della parola e di lasciarla arieggiare un pochino in terrazzo finché, qualche giorno prima della partenza, ci possiamo chiedere “e adesso cosa cavolo ci metto dentro?”. In pratica qualsiasi donna ci metterebbe l’intera casa visto che potrebbe tornare utile qualsiasi cosa ma cerchiamo di contenerci: non ho la ricetta della valigia perfetta, come molti siti decantano ultimamente, dalla mia parte ho solo l’esperienza, essendo reduce dalle ferie da pochi giorni e posso almeno indicarvi cosa mi è stato utile portare e soprattutto quello che NON occorre portare! E’ già un buon consiglio per non ritrovarsi una valigia pesantissima e per non perdere tempo prezioso a farla…

Continua a leggere

L’isola delle vacanze

Consigli di viaggio…

Chi ha già avuto la fortuna di tuffarsi nel mare cristallino della Sardegna sarà d’accordo con me se affermo che è paragonabile a quello dei Caraibi. Al posto delle palme troverete ovunque cespugli di mirto e fichi d’India, piante di aloe e altre simili ai cactus… DSCN4275

Le spiagge di sabbia bianca e fine si differenziano una dall’altra per la presenza o meno di scogli e tratti rocciosi, di dune o di vegetazione.

Estate 2015– Con la famiglia sono tornata quest’anno a Villasimius, nel sud della Sardegna. Abbiamo scelto di raggiungerla in aereo per quanto in auto ci sarebbe stata la possibilità di portare qualcosa in più; alla fine è stata la scelta più azzeccata visto che si dimezzano le ore di viaggio e non si arriva distrutti, comunque se non dovete fare lunghi tragitti per arrivare al porto di partenza e non soffrite di mal di mare si può anche pensare ad un viaggio notturno in traghetto, è un po’ come dormire nelle cuccette dei treni (provati entrambi)… insomma viaggio un po’ scomodo ma fattibile. Continua a leggere

Gita al Rifugio Mezzalama (Monte Rosa)

DSCN5014Luglio 2016

Questa volta non siamo arrivati alle pendici del Monte Bianco e nemmeno nel Gran Paradiso ma abbiamo deciso di esplorare una zona diversa così ci siamo diretti al paese di Saint Jacques. A dir la verità avevamo già raggiunto, in una precedente gita, il Lago Blu ma volevamo raggiungere il ghiacciaio di Verre dove ha luogo il semplice ma caratteristico Rifugio Mezzalama da cui si gode di una vista splendida.DSCN5055

Per arrivare ci sono molti tornanti e si attraversano vari paesini montani, si passa Champoluc, una rinomata località sciistica della Val d’Ayas (Valle d’Aosta) e si arriva ad un grosso parcheggio da cui parte la funivia di Frachey. Da qui parte anche il servizio jeap che non è da sottovalutare per chi deve rientrare ad un orario decente e non ha intenzione di camminare in salita per più di 4 ore!

Continua a leggere

Ricette dal mondo

TORTILLAS CON BURRITO DI CARNE E LEGUMI

20160326_123942Ogni tanto mi diverto a prendere in prestito qualche idea dalla cucina di altri Paesi adattando le ricette al gusto mediterraneo e ai nostri ingredienti; esperimento riuscito e da ripetere! Le tortillas mi hanno fatto pensare alla piadina ma essendo di mais hanno una consistenza diversa, il ripieno è una bomba di sapori ma vi conquisterà!

Ingredienti: 4 tortillas (del supermercato), 50g di fontina, 2 fettine di petto di pollo, 1 pomodoro cuore di bue, 1 cipolla piccola, 100g di legumi cotti a scelta (fagioli neri o borlotti, ceci…), sale e spezie miste (paprika, cumino, zenzero, curcuma), insalata verde a scelta (songino, lattuga, spinacino…), peperoncino (facoltativo), olio d’oliva q.b., 4 stuzzicadenti.

Grigliate le fettine di pollo e tenetele da parte.

Preparate i fagioli insaporendoli in una padella con un po’ d’olio e una spolverata di spezie; frullateli fino a ridurli in crema.

In un padellino con pochissimo olio tagliuzzate la cipolla a spicchi sottili, aggiungete se volete il peperoncino (un pezzo da togliere20160326_120419 oppure tritato da lasciare…va a gusti: a me piace il piccante soft per quanto i messicani invece preferiscano andarci giù pesante!), il pomodoro, sempre a fettine senza i semi e la parte bianca interna, e fate cuocere giusto tre minuti per ammorbidire il tutto, aggiustate di sale.

Sistemate le tortillas sulla leccarda con carta da forno sotto e farcite: spalmate la crema di fagioli, mettete dei cubetti di carne in ognuna, la salsina di pomodori e cipolla, la fontina a pezzetti ed infine qualche foglia di insalata (si possono usare anche verdure tipo erbette, spinaci, fagiolini…la verdura sta bene tutta!).

20160326_121811Ora chiudetele una per una fissandole in alto con uno stuzzicadenti ed infornate 10 minuti a 170-180° (a seconda delle indicazioni sulla confezione delle tortillas acquistate).

Una volta pronte togliete gli stuzzicadenti e servite calde, saranno leggermente croccanti fuori e morbide dentro…anche perché il formaggio si sarà fuso formando una crema morbida e saporita assieme agli altri ingredienti.20160326_122140

Se volete esagerare ci sono anche delle salsine messicane da abbinare oppure le potete intingere nella maionese….però io non vi ho detto niente eh?! Diciamo pure che seguiamo usi e costumi messicani fino in fondo!


IMG_4786Quando ho iniziato a scrivere le ricette dal mondo era appena iniziato l’Expo che aveva come intento quello di farci conoscere la cultura culinaria di altri Paesi e viceversa di diffondere la nostra assieme alle bellezze culturali dell’Italia: abbiamo un tesoro da preservare e di cui andare fieri, speriamo che venga valorizzato!

Già sapete che sono una seguace della dieta mediterranea di cui continuerò a fornire ricette, dopo averle sperimentate…

Intanto, quando non c’è la possibilità di viaggiare per davvero, è bello farlo con la fantasia e naturalmente anche assaggiare piatti nuovi o strani, che si avvicinano o meno alle nostre pietanze, per conoscere gusti e usanze diverse o per semplice curiosità.

Le materie prime di un luogo renderebbero originali Globe-Antarcticaqueste ricette ed è anche giusto che ci sia una sorta di territorialità; se siamo a casa però cerchiamo di accontentarci cercando quello che più si avvicina agli ingredienti richiesti oppure possiamo seguire la ricetta di base fintanto che rispecchia i nostri gusti… (come dire: al posto delle cavallette fritte preferisco le verdure in pastella!).

DSCN3655Con l’estate alle porte mi viene voglia di insalate fresche e cosa c’è di meglio di una tipica insalata greca? Oltretutto la feta è un formaggio a basso contenuto calorico…

Ingredienti per 4 persone: 250gr di feta, 2-3 cetrioli, 250gr di olive nere Kalamata, 1 cipolla rossa di Tropea, 2 grandi pomodori grossi e succosi, 1 cucchiaino di miele, 4 cucchiai d’olio extra-vergine d’oliva, 1/2 limone, sale e pepe q.b., origano fresco o secco; pane azzimo o poco salato per accompagnare.

Continua a leggere

Non solo per Natale

Non si tratta di libri prettamente natalizi…però in generale un libro è sempre un regalo gradito: i libri sono piccoli scrigni che contengono mondi inesplorati o a volte conosciuti e rassicuranti ma con storie nuove.  Non è detto che a Natale faccia piacere ricevere libri o manuali in tema tipo “Come creare gli addobbi natalizi” o “Giro per i presepi d’Italia” (titoli inventati), se gradite i gialli come me non fatevi sfuggire questi autori…

7-7-2007Tempo fa ero sul punto di consigliarvi l’ultimo libro di Antonio Manzini invece mi sono trovata spiazzata: sembrava che tutti seguissero i miei gusti letterari poiché sono uscite recensioni ovunque e come se non bastasse hanno pure deciso di trarne un filmone a puntate! Di solito non seguo le mode, questo è stato solo un caso, dopotutto era solo l’ennesimo libro di Manzini dopo una lunga serie…

Continua a leggere

Dove andare e dove non andare!

Nell’articolo dei luoghi del cuore vi ho accennato al Belgio, poi sicuramente parleremo anche di altri posti che ho visitato…

Se avete da consigliarmi altre città fatevi avanti! Ho bisogno di “inviati speciali” che diano un loro parere non solo riguardanti città, nazioni o paesi ma anche su ristoranti e locali vari così quando andremo a fare una vacanza o una fuga dalla nostra città avremo le idee chiare!

Naturalmente le recensioni si possono fare anche in negativo perché se è utile sapere dove andare è sicuramente necessario non finire in posti che rovinerebbero la nostra giornata o le nostre vacanze!


Se passate dalla Romagna, anche fuori stagione, non dimenticatevi di visitare il “balcone della Romagna” e la zona collinare con lo splendido panorama. A parte il vino e la piadina si mangia benissimo, vi propongo soprattutto di fare tappa alla storica “Ca’ de Be'” che si trova nella piazza principale di Bertinoro.

20140819_193927Questa foto è di quest’estate, il tempo non è quasi mai stato clemente ma l’ottimo cibo ci ha ripagato di tutto!

Gite in montagna

DSCN3992Continuando il discorso della montagna…. questa volta siamo in un vero Paradiso incontaminato, praticamente nel              Gran Paradiso! E’ un comprensorio della Valle d’Aosta formato da alcune vette tra cui la più alta è appunto quella del Gran Paradiso; qui c’è la possibilità di incontrare molti animali montani, infatti ieri sono riuscita a vedere marmotte e camosci ma non ancora gli stambecchi nonostante l’altezza raggiunta. La missione continua e non desisto, ho in programma una sosta in rifugio ad agosto, chissà che oltre i 3000 m. in orari non frequentati,  si riesca ad avvistarli!!

Continua a leggere

Gite in montagna

20150621_112427Non pensavo proprio che proprio io, amante del mare all’ennesima potenza, potessi scrivere qualcosa sulla montagna… sarà l’età che avanza o semplicemente il fatto di non potermi più godere la spiaggia poltrendo al sole o facendo lunghissimi bagni al largo a causa del pargolo che corre come un razzo impazzito: ormai tutto è focalizzato al suo divertimento dal giocare con la paletta al saltare le onde, perfino la pausa al bar è diventata la sosta ai gonfiabili in cui si sta in piedi ad immaginare il pranzo che mi aspetta su in casa… eppure anche il desiderio di quel momento di relax svanirà al cospetto delle pance super toniche delle amiche super-attive, dotate di molta tenacia e soprattutto di una baby-sitter!! Anche il luogo di vacanza che frequento fin dalla nascita, seppur bellissimo,  mi sembra sempre più irriconoscibile, i negozi cambiano come pure altri locali, cambiano le usanze e le persone  ed  i punti fissi non ci sono più. Non c’è più la semplicità di una bella piada mangiata sul muretto, devi sempre essere alla moda e dimostrare qualcosa… Continua a leggere

I luoghi del cuore

Come quasi a tutti mi piace viaggiare e tra i viaggi che ho fatto più spesso c’è il Belgio, nazione non tanto considerata come destinazione turistica che  invece dovrebbe essere rivalutata: la gente è cordiale, soprattutto non considerano i bambini come  piccoli vandali non appena una famigliola mette piede in un ristorante;  il cibo è buono (ci sono poche pietanze caratteristiche ma si va sul sicuro); se amate la cioccolata oppure la birra questo è il vostro posto! Brugge per me rimane la più graziosa con le sue casette colorate e l’atmosfera romantica ma anche Gent non è da meno, Bruxelles è certamente molto diversa ma offre davvero di tutto.

DSCN0751Questo è un mulino a vento vicino a Brugge: c’è un sacco di verde intorno alla città con parchi e piste ciclabili…ce ne sarebbe da copiare anche per le nostre città!

Se soggiornate a Gent posso consigliarvi un Bed & Breakfast molto economico e carino, Tom è simpaticissimo e molto alla mano, anche se cercate di farvi capire a gesti e con un misto di lingue, come me, ha tanta pazienza e grazie alla sua simpatia sarà facile fare amicizia; se sapete l’Inglese o il Francese le parla entrambe perfettamente quindi vi illustrerà posti da visitare e ristoranti giusti (se non era per la sua prenotazione una sera non saremmo riusciti a trovare un locale per cena!): http://bedingent.be/

Dulcis in fundo volevo proporvi una ricettina belga, quella a cui sono maggiormente legata: la CARBONADA FIAMMINGA (spezzatino belga).

Vi avverto che la sua esecuzione è alquanto impegnativa ma alla fine ne sarete soddisfatti!

Continua a leggere

“TRIPPAdvisor” !

LUOGHI DA VISITARE: PIEMONTE.

Continuando nell’esplorazione dell’Italia, mi viene spontaneo indicarvi un posto che per me è ormai diventato familiare poiché ci vado ogni volta che sono alla ricerca di un rifugio per il corpo e la mente nelle vicinanze di casa: Vignale Monferrato.

Come dice il nome si tratta di un paesino sulle colline del Monferrato dove potrete gustare piatti caratteristici piemontesi scegliendo tra gli innumerevoli ristoranti e agriturismi: si può spaziare dai formaggi o risotti alla carne e che dire dei vini famosi in tutto il mondo, del tartufo e della nocciola che rende deliziosi dolci e creme al cioccolato?

Continua a leggere

Mi consigli un libro?

I diabolici

“I diabolici” di Boileau e Narcejac.

Oggi vorrei consigliarvi un classico del genere noir, soprattutto se siete già appassionati dei libri di Simenon. Gli autori sono gli stessi del libro “La donna che visse due volte” ed anche in questo caso fu tratto un omonimo film del 1955 di cui però Hitchcock non riuscì, per un soffio, ad accaparrarsi i diritti cinematografici.

Più che azioni spaventose al cardiopalma prediligo i libri che mantengono una costante tensione emotiva e credo che i francesi in questo siano dei veri maestri sia per i film che per i libri. Anche stavolta non si smentiscono ed ogni azione viene descritta soprattutto dal punto di vista psicologico, c’è un ribaltamento della realtà e della personalità dei protagonisti, il buono può diventare cattivo e viceversa, le allucinazioni sembrano fantasia ma sono accadimenti veri se alla fine si indovina l’incredibile macchinazione di chi da vittima diventa carnefice…

L’epilogo è veramente originale e lascia spazio ad un ennesimo ribaltamento rispetto alla fine del libro. Il bello degli autori francesi è il fatto che ti fanno andare con la mente oltre alle parole scritte, la fine dell’opera non è mai la fine della storia, proprio come nella vita…cosa che inizialmente mi faceva incavolare non poco e che invece ora ho imparato ad apprezzare!

Natale a spasso per l’Italia

In questo periodo di festività non c’è niente di meglio che sfruttare il tempo libero andando alla scoperta di città e luoghi nuovi da esplorare: in Italia si cade sempre in piedi ovunque andiate perché ogni regione ha qualcosa di caratteristico da vedere o da assaggiare!

Per quanto mi riguarda non posso che consigliarvi la città della mia famiglia che, da quando non ci vivo più, riesco ad apprezzare come se tornassi a visitarla da turista! Ogni volta che ci torno è diversa e più bella, soprattutto il centro con i suoi portici e le piazzette che in questo periodo sono rallegrate dai mercatini natalizi.

Passando per Prato della Valle, la piazza più grande d’Italia, non può mancare una visita al Santo e al suo famoso presepe meccanizzato; mi ricorda il Natale di quando ero piccolina, ci rimanevo incollata a lungo per vedere le luci ed i colori del cielo che cambiavano, le stelle cadenti, i pastorelli che prendevano l’acqua dal ruscello…sembra tutto così vero! In giro per l’Italia ce ne saranno tanti carini ma questo, per me, rimane al primo posto!

Se venite in giorni feriali non dimenticate di prenotare una visita alla cappella degli Scrovegni, gli affreschi di Giotto hanno un colore unico al mondo e sarà un ricordo che conserverete per sempre; al Palazzo della Ragione invece potrete ammirare il famoso pendolo di Galileo che in questa città aveva l’Osservatorio. In ogni caso ogni angolo è intriso di storia ed è bello scoprirla per caso nelle parole incise sui muri di antiche case, nelle iscrizioni che incroci per terra camminando nelle piazze o nelle chiesine più piccole e romantiche….pensare che quando ci vivevo non me n’ero mai accorta, presa dalla fretta e da altri pensieri!!

Cercate di vedere anche la vostra città con gli occhi del turista e consigliateci una meta da visitare!

Regali solidali

220x220xborsa-shopper_jpg_pagespeed_ic_W0il-G2pbS Se quest’anno avete deciso di non cedere al consumismo o semplicemente avete la possibilità di aiutare chi ha veramente bisogno allora è arrivato il momento di pensare ad un regalo solidale: alcune associazioni, comprando un regalo o un piccolo pensierino, devolvono una parte del ricavato per un nobile scopo, che siano bambini da curare, animali da salvare o  medici da aiutare contro ebola e altre malattie scegliete voi, il Natale può essere una buona scusa per fare beneficenza e sentirsi meglio perché il mondo ha bisogno di tutti! Come diceva Madre Teresa di Calcutta “siamo tutti gocce in un oceano ma senza queste gocce l’oceano non esisterebbe”…

Continua a leggere