Archivi categoria: Attualità

INTOLLERANZA O ALLERGIA?

Articolo pubblicato sul gruppo dell’Associazione Food Blogger (qui in versione integrale) per contribuire alla formazione delle cosiddette Unità (sono dei vademecum che servono a rafforzare il nostro sapere culinario!).

Sono fiera di aver potuto partecipare a questo progetto!

I TEST AFFIDABILI.

COME FUNZIONANO I TEST?

Dopo poco la nascita di mio figlio, vi parlo di 12 anni fa, ho avuto modo di lavorare per qualche anno in uno Studio Nutrizionale, esperienza molto utile per approcciarmi in modo corretto alla dieta e all’universo che gira intorno al benessere alimentare; almeno teoricamente so bene cosa mi fa bene o male, cosa si può mangiare e quante volte a settimana, anche se nella pratica prediligo la dieta mediterranea, quella più salutare e varia, che può essere seguita più a lungo senza troppe limitazioni o sacrifici; questi, per una golosa come me, come credo per tutti, rappresentano un grande ostacolo!

Continua la lettura di INTOLLERANZA O ALLERGIA?

Le mode sui Social…secondo me

Ebbene sì, sono una “contro-influenzer”, non nel senso pratico del termine anche se vorrei poter fare qualcosa di concreto contro questa influenza così feroce; sono controcorrente per quanto riguarda questa moda dei Social di voler evidenziare davanti al mondo intero che “ce la faremo”! Certo che ce la faremo, basta stare a casa a…non far niente cercando di non romperci una gamba cadendo dalla scala, di non farsi cadere un martello in testa, di non prendersi la salmonella mangiando il

Continua la lettura di Le mode sui Social…secondo me

Riflessioni simil-filosofiche sul Coronavirus

Vi scrivo dal Piemonte, in questa settimana abbiamo provato il clima apocalittico dovuto alle restrizioni imposte e anche se qui è certo meglio che nelle cosiddette zone rosse, tutto questo ci ha messo a dura prova, viviamo nell’incertezza perché si tratta di una situazione nuova che i media fanno fatica a gestire, i politici decidono ascoltando gli esperti del settore ma anche i vari virologi sono di pareri controversi. Poi ci si stupisce dell’assalto ai supermercati e la frase che sento più spesso è “ma sono tutti impazziti”? Il più delle volte lo dicono dopo essere stati anch’essi a far mambassa al super… rischiando il contagio!

Continua la lettura di Riflessioni simil-filosofiche sul Coronavirus

Ricette dal mondo

L’esplorazione del mondo, stando nella mia cucina, è appena iniziata. Ci sono tantissimi piatti da scoprire insieme!

IMG_4786Quando ho iniziato a scrivere le ricette dal mondo era appena iniziato l’Expo che aveva come intento quello di farci conoscere la cultura culinaria di altri Paesi e viceversa di diffondere la nostra assieme alle bellezze culturali dell’Italia: abbiamo un tesoro da preservare e di cui andare fieri, speriamo che venga valorizzato!

Già sapete che sono una seguace della dieta mediterranea di cui continuerò a fornire ricette, dopo averle sperimentate…

Intanto, quando non c’è la possibilità di viaggiare per davvero, è bello farlo con la fantasia e naturalmente anche assaggiare piatti nuovi o strani, che si avvicinano o meno alle nostre pietanze, per conoscere gusti e usanze diverse o per semplice curiosità.

Le materie prime di un luogo renderebbero originali Globe-Antarcticaqueste ricette ed è anche giusto che ci sia una sorta di territorialità; se siamo a casa però cerchiamo di accontentarci cercando quello che più si avvicina agli ingredienti richiesti oppure possiamo seguire la ricetta di base fintanto che rispecchia i nostri gusti… (come dire: al posto delle cavallette fritte preferisco le verdure in pastella!).

  • Tortillas con burrito di carne e legumi

  • Insalata greca

  • Moussaka

  • Paella alla valenciana

  • Spaghetti con sugo di molluschi alla Corsa

  • Waffles –  Gauffres

Tortillas con burrito di carne e legumi

20160326_123942Ogni tanto mi diverto a prendere in prestito qualche idea dalla cucina di altri Paesi adattando le ricette al gusto mediterraneo e ai nostri ingredienti; esperimento riuscito e da ripetere! Le tortillas mi hanno fatto pensare alla piadina ma essendo di mais hanno una consistenza diversa, il ripieno è una bomba di sapori ma vi conquisterà!

Ingredienti:

4 tortillas (del supermercato), 50g di fontina, 2 fettine di petto di pollo, 1 pomodoro cuore di bue, 1 cipolla piccola, 100g di legumi cotti a scelta (fagioli neri o borlotti, ceci…), sale e spezie miste (paprika, cumino, zenzero, curcuma), insalata verde a scelta (songino, lattuga, spinacino…), peperoncino (facoltativo), olio d’oliva q.b., 4 stuzzicadenti.

Grigliate le fettine di pollo e tenetele da parte.

Preparate i fagioli insaporendoli in una padella con un po’ d’olio e una spolverata di spezie; frullateli fino a ridurli in crema.

In un padellino con pochissimo olio tagliuzzate la cipolla a spicchi sottili, aggiungete se volete il peperoncino (un pezzo da togliere20160326_120419 oppure tritato da lasciare…va a gusti: a me piace il piccante soft per quanto i messicani invece preferiscano andarci giù pesante!), il pomodoro, sempre a fettine senza i semi e la parte bianca interna, e fate cuocere giusto tre minuti per ammorbidire il tutto, aggiustate di sale.

Sistemate le tortillas sulla leccarda con carta da forno sotto e farcite: spalmate la crema di fagioli, mettete dei cubetti di carne in ognuna, la salsina di pomodori e cipolla, la fontina a pezzetti ed infine qualche foglia di insalata (si possono usare anche verdure tipo erbette, spinaci, fagiolini…la verdura sta bene di qualsiasi tipo!).

20160326_121811Ora chiudetele una per una fissandole in alto con uno stuzzicadenti ed infornate 10 minuti a 170-180° (a seconda delle indicazioni sulla confezione delle tortillas acquistate).

Una volta pronte togliete gli stuzzicadenti e servite calde, saranno leggermente croccanti fuori e morbide dentro…anche perché il formaggio si sarà fuso formando una crema morbida e saporita assieme agli altri ingredienti.20160326_122140

Se volete esagerare ci sono anche delle salsine messicane da abbinare oppure le potete intingere nella maionese….però io non vi ho detto niente eh?! Diciamo pure che seguiamo usi e costumi messicani fino in fondo!

tortillasTortillas fatte in casa

Ingredienti:

  • 200g di farina di mais bianca altrimenti, se non la trovate al super, utilizzate metà farina bianca o di semola e metà farina di mais del tipo Fioretto (è sottile e senza grumi, si usa anche per i dolci, per esempio le paste di meliga); non usate quella bramata per polenta!
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • acqua q.b. (150-200ml), usatela tiepida e mescolatela poco alla volta fino a raggiungere un impasto simile a quello della piadina, morbido e non appiccicoso.

Con il vostro impasto formate delle palline un po’ più grandi di una noce e lasciatele riposare per una mezz’ora.palline impasto

Aiutandovi con della farina bianca sul piano di lavoro stendetele col mattarello e cuocetele un minuto per parte sulla piastra.

Quando dovrete prepararle scaldatele un altro minuto sulla piastra (o su padella antiaderente) e riempitele con il ripieno scelto. In questo caso si chiamano burritos oppure fajitas se utilizzate il macinato di manzo con i fagioli; la carne può variare, per esempio ieri ho unito ai fagioli (andrebbero meglio quelli neri) pezzettini di petto di pollo passati in padella, l’importante è condire bene con paprika oppure spezie miste, peperoncino e, perché no, con la caratteristica salsa di avocado:

avocadoSalsa guacamole

L’avocado è un frutto ricco di sostanze benefiche e di vitamine, combatte il colesterolo e contiene lo stesso tipo di grasso dell’olio d’oliva.

E’ molto energetico e, a detta degli antichi Aztechi, pure afrodisiaco!

Ingredienti per una ciotola piena:

1 avocado maturo (premendo col dito si sente che è morbido), olio d’oliva, peperoncino rosso (o verde se la volete forte) o in alternativa 2-3 gocce di tabasco, 1/2 succo di limone o 1 lime, prezzemolo fresco, sale, 2-3 pomodorini tagliati a pezzetti; c’è chi aggiunge semi di cumino o coriandolo, se li trovate potete provare, più spezie ci sono più si avvicina alla ricetta originale.

In una terrina schiacciate la polpa dell’avocado con una forchetta, dopo aver tolto il nocciolo, è così morbido che basterà un cucchiaino.

Schiacciatevi dentro anche i pomodorini, unite sale, prezzemolo e olio in abbondanza; il peperoncino va aggiunto ben sminuzzato oppure potete utilizzarne un po’ in polvere, se usate il tabasco attenzione perché è forte, usatene 2-3 gocce al massimo.

Le tortillas, a seconda di come vengono cotte o riempite, prendono nomi diversi (come il nostro pane che può diventare bruschetta o piadina ed essere cotto in mille modi e forme diverse); se friggete lo stesso impasto otterrete dei nachos, simili a patatine, uno stuzzichino ottimo da intingere nella salsa guacamole!


Insalata greca

DSCN3655Con l’estate alle porte mi viene voglia di insalate fresche e cosa c’è di meglio di una tipica insalata greca? Oltretutto la feta è un formaggio a basso contenuto calorico…

Ingredienti per 4 persone:

250gr di feta, 2-3 cetrioli, 250gr di olive nere Kalamata, 1 cipolla rossa di Tropea, 2 grandi pomodori grossi e succosi, 1 cucchiaino di miele, 4 cucchiai d’olio extra-vergine d’oliva, 1/2 limone, sale e pepe q.b., origano fresco o secco; pane azzimo o poco salato per accompagnare.

Continua la lettura di Ricette dal mondo

La fragilità delle donne

scarpeVi ripropongo questo articolo oggi, 26 novembre 2019, perché ieri era la giornata mondiale sulla violenza verso le donne. Non me ne sono dimenticata, è solo che le mie amiche vittime di violenza o comunque questo argomento li ho sempre nel cuore, non c’è data che possa risolvere questo problema di civiltà, è una questione culturale ed educativa in cui si devono impegnare tutti ogni giorno.

Se vuoi raccontarci qualcosa puoi scrivere un commento qui a fondo pagina oppure sul forum dedicato nella sezione “discussioni”.

Ho voluto scrivere questo articolo contro la violenza sulle donne perché siamo noi, prima di tutto, a doverci difendere prendendo coscienza di certi comportamenti errati e dell’esistenza di  una sottocultura che dal Medioevo è arrivata ai giorni nostri. Poi ci sono anche gli uomini malati o ignoranti oltre ogni limite che soffrono di schizofrenia o manie di onnipotenza, che pensano di poter assoggettare una donna solo perché si credono superiori per i loro soldi o peggio ancora per il solo fatto di appartenere ad un altro sesso…

Tutto comincia dall’età dello sviluppo, quando vai a scuola e se solo sei un po’ carina ci sono i soliti bulli che mettono le mani avanti e si fanno vedere per dimostrare di essere già uomini (e che uomini!!); magari le compagne o amiche si girano dall’altra parte soprattutto se i soggetti in questione sono pure carini, anzi dovresti pure ritenerti fortunata di essere la vittima prescelta! Il più delle volte sono anche violenti verso gli altri componenti della classe giusto per far vedere chi comanda e si crea questo alone di omertà che ti fa pensare sia giusto così…images

Certo è impossibile cambiare la società di punto in bianco ma è un passo avanti capire che questi comportamenti vanno eliminati perché nella mente di una ragazzina avranno dei risvolti negativi nelle esperienze future.

Continua la lettura di La fragilità delle donne

Ricette che scaldano il cuore…e la pancia!

In questo articolo: cisrà – torta cioccolatosa alle pere – pollo alle spezie orientali e peperoni

CISRA’, LA ZUPPA DI CECI PIEMONTESE

Ricetta che avevo pubblicato su AlessandriaMagazine in occasione della Festainstagram di Ognissanti, l’ho preparata per seguire la tradizione ed è stata una rivelazione!!

Ingredienti per 4 persone: 400-450g di ceci secchi lasciati in ammollo 12 ore, 2-3 costolette di maiale, ½ cipolla bianca, 1 porro, ½ carota, ½ costa di sedano, 1 patata media, 1 spicchio d’aglio tagliato fine, un mazzetto fatto con 1 rametto di rosmarino, 2-3foglie di alloro, 2-3 di salvia, sale q.b., olio evo, un pizzico di sale grosso.

Preparate in un piatto le verdure tagliate: il porro e la carota a rondelle, il sedano e la patata a dadini.

In una pentola alta antiaderente soffriggete, due minuti nell’olio, l’aglio e la cipolla tagliati sottili poi aggiungete le verdure e i ceci.

Coprite tutto con acqua tiepida e quando giunge a bollore mettete il mazzetto di aromi e le costine, un pizzico di sale grosso, mescolate e lasciate sobbollire piano piano per 2 ore e mezza o più (dipende da che consistenza preferite per i ceci…).

Al termine della cottura aggiustare di sale (non mettetene troppo all’inizio perché le costine tendono già ad insaporire il brodo) e pepe (facoltativo). Per renderla più cremosa a me piace frullarne un po’ (col frullatore ad immersione si fa in un attimo).

Portare in tavola calda, se volete con l’aggiunta di crostoni di pane (ma è buona anche da sola, considerando che ci sono le costine è veramente un piatto unico!).


TORTA CIOCCOLATOSA ALLE PERE

C’è un modo più goloso per beneficiare delle virtù della frutta di stagione anche quando si tende ad evitarla: io preferisco di gran lunga la fIMG_20151012_182414rutta estiva, tendo a dimenticarmi l’esistenza di mele e pere che fanno tanto bene…ma quando sono nelle torte hanno tutto un altro gusto!!

Dopo la torta di mele vi propongo la mia ricetta per la torta di pere, non la solita con l’impasto al cacao ma con il cioccolato fondente che, sciolto vicino ai pezzi di pera e aromatizzato con la cannella, forma un connubio perfetto!

Continua la lettura di Ricette che scaldano il cuore…e la pancia!

TRAVERSATA DEL LAGO

28 agosto 2019

Domenica prossima si avvicina e l’emozione cresce alle stelle; per me si tratta di una piccola impresa: un anno fa, con continui strascichi fino ad oggi, ho avuto problemi alla schiena (mi è uscita un’ernia) e non riuscivo nemmeno a mettere giù i piedi, il dolore era lancinante tant’è che dopo le cure necessarie ho ripreso a “zompettare”, non ancora a camminare benissimo ma diciamo che vado avanti.  L’acqua invece è sempre stata per me l’elemento amico, quello in cui non sento dolore e che mi aiuta a migliorare il mio stato pure quando sono costretta a muovermi  sulla terraferma!

Continua la lettura di TRAVERSATA DEL LAGO

Consigli in valigia

stock-photo-27419659-ragazza-con-cellulare-e-cagnolinoAria di vacanze e preparativi in corso: tutti dobbiamo fare i conti prima o poi con la valigia abbandonata in cantina…dobbiamo ricordarci di portarla su e di “rispolverarla” nel vero senso della parola e di lasciarla arieggiare un pochino in terrazzo finché, qualche giorno prima della partenza, ci possiamo chiedere “e adesso cosa cavolo ci metto dentro?”. In pratica qualsiasi donna ci metterebbe l’intera casa visto che potrebbe tornare utile qualsiasi cosa ma cerchiamo di contenerci: non ho la ricetta della valigia perfetta, come molti siti decantano ultimamente, dalla mia parte ho solo l’esperienza, essendo reduce dalle ferie da pochi giorni e posso almeno indicarvi cosa mi è stato utile portare e soprattutto quello che NON occorre portare! E’ già un buon consiglio per non ritrovarsi una valigia pesantissima e per non perdere tempo prezioso a farla…

Continua la lettura di Consigli in valigia

I sogni, a pagamento, degli autori incompresi

Avete mai sognato di fare il lavoro che vi piace il che equivale a dire fare della vostra passione o attitudine principale la vostra fonte di reddito? In particolare, avete mai sognato di pubblicare un romanzo, una poesia, un componimento, il vostro diario o qualcosa che avete buttato giù di getto o dopo una notte insonne…ma che comunque viene dritto dal cuore? Ecco, non fatevi illusioni: potreste essere presi di mira dai cacciatori di sogni che oggi più che mai, con il tacito aiuto da parte dei social, imperversano sulla rete ed attualmente su Facebook. Parlo dei concorsi a pagamento che non solo si limitano a

Continua la lettura di I sogni, a pagamento, degli autori incompresi

La sicurezza alla guida

IMG_0477Piccola valvola di sfogo per chi vuole inveire pubblicamente (ma senza fare nomi mi raccomando!) contro chi ci fa arrabbiare o ci rovina la giornata!! Sfogatevi pure mandandomi commenti, dobbiamo “sterminare” questi pirati della strada che ci avvelenano la vita!

Devo dire che non solo oggi ma tutti i giorni trovo qualche automobilista indisciplinato che mi taglia la strada, frena all’ultimo e non mette la freccia (pochi conoscono tale opzione, più semplice regolare la radio!), parcheggiano in mezzo alla strada, perfino nelle rotonde (almeno mettessero le quattro frecce, mi sa che non sanno nemmeno dove si schiaccia…); trovo perfino chi viene in contromano nei parcheggi e si arrabbia pure perché non riesce a parcheggiare nel posto da dove sono appena uscita e non è successo solo una volta… si vede che sono sfortunata e li trovo tutti io! Questo non per dire che a guidare sono un asso, ci mancherebbe, ma almeno cerco di seguire le regole principali per la mia sicurezza e quella di chi sta a bordo, per non ammazzare qualcuno per strada (direi che è basilare!), per il rispetto che bisogna avere per gli altri in ogni situazione della vita e in ultimo, ma non meno importante, per non prendere multe e non rovinare la macchina!

Continua la lettura di La sicurezza alla guida

8 marzo

Stamattina il panettiere mi ha detto: “Oggi le donne sono tutte impazzite….le vedi correre indaffarate di qua e di là! Però una mia amica del ristorante qui vicino non ha prenotazioni per stasera….” sarà forse perché non ci interessano i festini ed i regali stereotipati? Tanto ogni giorno siamo indaffarate…. Certo la mimosa me la sono comprata lo stesso, trovo che sia un fiore allegro e pure un po’ “buffo” con tutte quelle palline morbide gialle che si richiudono di sera timorose, eppure dura a lungo, proprio come le donne: resistente a tutto ma nello stesso tempo fragile e delicata, timida, riservata oppure allegra e sorridente, soprattutto se ci si accontenta di questa giornata soleggiata, di un fiore o di un dolcino fatto in casa….già perché questa festa la dobbiamo trovare piuttosto dentro di noi visto che la società che ci circonda non ci offre molti motivi per festeggiare: oggi hanno pure deciso di fare uno sciopero generale dalla scuola ai trasporti e a vari servizi che già di per sé sono pochi quotidianamente come a volerci dire che quello che abbiamo dobbiamo continuare a guadagnarcelo col sudore della fronte! Non capisco perché, invece, non ci abbiano fatto un regalo!! Ci si accontenta di poco: l’autobus o il treno gratis o magari il parcheggio….oppure la colazione! Un piccolo gesto basterebbe….

Continua la lettura di 8 marzo

Come gli uomini scelgono le donne da sposare

Su Grazia.it ho trovato molto carino questo articolo di cui vi passo il link http://www.grazia.it/stile-di-vita/sex/come-gli-uomini-scelgono-le-donne-da-sposare.

Per molti aspetti è impossibile non trovarsi d’accordo, altri punti possono essere  invece approfonditi e per voi, giovani ragazze in fiore o meno, in cerca di un principe azzurro per la vita, qualche consiglio può essere di buon auspicio. A proposito: San Valentino è alle porte per cui chi è sola non deve farsi sopraffare dalla depressione! Ragazze non intristitevi per una giornata “costruita” ad hoc per fiori e regalini….guardate avanti e rimboccatevi le maniche perché è in gioco il vostro futuro!!

Continua la lettura di Come gli uomini scelgono le donne da sposare

Non solo per Natale

Non si tratta di libri prettamente natalizi…però in generale un libro è sempre un regalo gradito: i libri sono piccoli scrigni che contengono mondi inesplorati o a volte conosciuti e rassicuranti ma con storie nuove.  Non è detto che a Natale faccia piacere ricevere libri o manuali in tema tipo “Come creare gli addobbi natalizi” o “Giro per i presepi d’Italia” (titoli inventati), se gradite i gialli come me non fatevi sfuggire questi autori…

7-7-2007Tempo fa ero sul punto di consigliarvi l’ultimo libro di Antonio Manzini invece mi sono trovata spiazzata: sembrava che tutti seguissero i miei gusti letterari poiché sono uscite recensioni ovunque e come se non bastasse hanno pure deciso di trarne un filmone a puntate! Di solito non seguo le mode, questo è stato solo un caso, dopotutto era solo l’ennesimo libro di Manzini dopo una lunga serie…

Continua la lettura di Non solo per Natale

Moduli e numeri utili in tasca

imagesNella giungla della burocrazia italiana ci si imbatte spesso in carte e moduli da riempire e firmare con relativa coda da fare nei vari uffici o in Comune. Per agevolare tale operazione perché non pre-stampare il modulo che ci serve? Arriveremo già pronti e velocizzeremo la noiosa incombenza…

Il 730 precompilato possiamo stamparlo direttamente da Internet servendoci del codice PIN inviatoci dall’Inps oppure rivolgerci al nostro sostituto d’imposta.

Continua la lettura di Moduli e numeri utili in tasca

Social e rischi della rete

_DSC3573Sull’onda del film che ho appena visto al cinema, Perfetti Sconosciuti, avevo scritto una recensione su Alessandria Magazine (giornale on-line su cui pubblicavo ma che ora non c’è più), vorrei mettervi in guardia sui pericoli del cellulare ed in particolar modo dei social che utilizziamo senza scrupoli ogni giorno. Non che io sia un genio del settore, diciamo solo che l’argomento mi ingrippa e vorrei capirci di più: parenti più anziani, che non conoscono affatto questi sistemi tecnologici di comunicazione, sono spaventati all’idea che metta foto o pensierini vari su qualche social perché mi riportano allarmi e denunce ascoltate in vari programmi televisivi di cronaca quotidiana…

Continua la lettura di Social e rischi della rete