Archivi categoria: Recensioni

L’isola delle vacanze

Consigli di viaggio…

Chi ha già avuto la fortuna di tuffarsi nel mare cristallino della Sardegna sarà d’accordo con me se affermo che è paragonabile a quello dei Caraibi. Al posto delle palme troverete ovunque cespugli di mirto e fichi d’India, piante di aloe e altre simili ai cactus… DSCN4275

Le spiagge di sabbia bianca e fine si differenziano una dall’altra per la presenza o meno di scogli e tratti rocciosi, di dune o di vegetazione.

Estate 2015– Con la famiglia sono tornata quest’anno a Villasimius, nel sud della Sardegna. Abbiamo scelto di raggiungerla in aereo per quanto in auto ci sarebbe stata la possibilità di portare qualcosa in più; alla fine è stata la scelta più azzeccata visto che si dimezzano le ore di viaggio e non si arriva distrutti, comunque se non dovete fare lunghi tragitti per arrivare al porto di partenza e non soffrite di mal di mare si può anche pensare ad un viaggio notturno in traghetto, è un po’ come dormire nelle cuccette dei treni (provati entrambi)… insomma viaggio un po’ scomodo ma fattibile. Continua a leggere

Dove andare e dove non andare!

Nell’articolo dei luoghi del cuore vi ho accennato al Belgio, poi sicuramente parleremo anche di altri posti che ho visitato…

Se avete da consigliarmi altre città fatevi avanti! Ho bisogno di “inviati speciali” che diano un loro parere non solo riguardanti città, nazioni o paesi ma anche su ristoranti e locali vari così quando andremo a fare una vacanza o una fuga dalla nostra città avremo le idee chiare!

Naturalmente le recensioni si possono fare anche in negativo perché se è utile sapere dove andare è sicuramente necessario non finire in posti che rovinerebbero la nostra giornata o le nostre vacanze!


Se passate dalla Romagna, anche fuori stagione, non dimenticatevi di visitare il “balcone della Romagna” e la zona collinare con lo splendido panorama. A parte il vino e la piadina si mangia benissimo, vi propongo soprattutto di fare tappa alla storica “Ca’ de Be'” che si trova nella piazza principale di Bertinoro.

20140819_193927Questa foto è di quest’estate, il tempo non è quasi mai stato clemente ma l’ottimo cibo ci ha ripagato di tutto!

Non solo per Natale

Non si tratta di libri prettamente natalizi…però in generale un libro è sempre un regalo gradito: i libri sono piccoli scrigni che contengono mondi inesplorati o a volte conosciuti e rassicuranti ma con storie nuove.  Non è detto che a Natale faccia piacere ricevere libri o manuali in tema tipo “Come creare gli addobbi natalizi” o “Giro per i presepi d’Italia” (titoli inventati), se gradite i gialli come me non fatevi sfuggire questi autori…

7-7-2007Tempo fa ero sul punto di consigliarvi l’ultimo libro di Antonio Manzini invece mi sono trovata spiazzata: sembrava che tutti seguissero i miei gusti letterari poiché sono uscite recensioni ovunque e come se non bastasse hanno pure deciso di trarne un filmone a puntate! Di solito non seguo le mode, questo è stato solo un caso, dopotutto era solo l’ennesimo libro di Manzini dopo una lunga serie…

Continua a leggere

Gite in montagna

DSCN3992Continuando il discorso della montagna…. questa volta siamo in un vero Paradiso incontaminato, praticamente nel              Gran Paradiso! E’ un comprensorio della Valle d’Aosta formato da alcune vette tra cui la più alta è appunto quella del Gran Paradiso; qui c’è la possibilità di incontrare molti animali montani, infatti ieri sono riuscita a vedere marmotte e camosci ma non ancora gli stambecchi nonostante l’altezza raggiunta. La missione continua e non desisto, ho in programma una sosta in rifugio ad agosto, chissà che oltre i 3000 m. in orari non frequentati,  si riesca ad avvistarli!!

Continua a leggere

Gite in montagna

20150621_112427Non pensavo proprio che proprio io, amante del mare all’ennesima potenza, potessi scrivere qualcosa sulla montagna… sarà l’età che avanza o semplicemente il fatto di non potermi più godere la spiaggia poltrendo al sole o facendo lunghissimi bagni al largo a causa del pargolo che corre come un razzo impazzito: ormai tutto è focalizzato al suo divertimento dal giocare con la paletta al saltare le onde, perfino la pausa al bar è diventata la sosta ai gonfiabili in cui si sta in piedi ad immaginare il pranzo che mi aspetta su in casa… eppure anche il desiderio di quel momento di relax svanirà al cospetto delle pance super toniche delle amiche super-attive, dotate di molta tenacia e soprattutto di una baby-sitter!! Anche il luogo di vacanza che frequento fin dalla nascita, seppur bellissimo,  mi sembra sempre più irriconoscibile, i negozi cambiano come pure altri locali, cambiano le usanze e le persone  ed  i punti fissi non ci sono più. Non c’è più la semplicità di una bella piada mangiata sul muretto, devi sempre essere alla moda e dimostrare qualcosa… Continua a leggere

I luoghi del cuore

Come quasi a tutti mi piace viaggiare e tra i viaggi che ho fatto più spesso c’è il Belgio, nazione non tanto considerata come destinazione turistica che  invece dovrebbe essere rivalutata: la gente è cordiale, soprattutto non considerano i bambini come  piccoli vandali non appena una famigliola mette piede in un ristorante;  il cibo è buono (ci sono poche pietanze caratteristiche ma si va sul sicuro); se amate la cioccolata oppure la birra questo è il vostro posto! Brugge per me rimane la più graziosa con le sue casette colorate e l’atmosfera romantica ma anche Gent non è da meno, Bruxelles è certamente molto diversa ma offre davvero di tutto.

DSCN0751Questo è un mulino a vento vicino a Brugge: c’è un sacco di verde intorno alla città con parchi e piste ciclabili…ce ne sarebbe da copiare anche per le nostre città!

Se soggiornate a Gent posso consigliarvi un Bed & Breakfast molto economico e carino, Tom è simpaticissimo e molto alla mano, anche se cercate di farvi capire a gesti e con un misto di lingue, come me, ha tanta pazienza e grazie alla sua simpatia sarà facile fare amicizia; se sapete l’Inglese o il Francese le parla entrambe perfettamente quindi vi illustrerà posti da visitare e ristoranti giusti (se non era per la sua prenotazione una sera non saremmo riusciti a trovare un locale per cena!): http://bedingent.be/

Dulcis in fundo volevo proporvi una ricettina belga, quella a cui sono maggiormente legata: la CARBONADA FIAMMINGA (spezzatino belga).

Vi avverto che la sua esecuzione è alquanto impegnativa ma alla fine ne sarete soddisfatti!

Continua a leggere

“TRIPPAdvisor” !

LUOGHI DA VISITARE: PIEMONTE.

Continuando nell’esplorazione dell’Italia, mi viene spontaneo indicarvi un posto che per me è ormai diventato familiare poiché ci vado ogni volta che sono alla ricerca di un rifugio per il corpo e la mente nelle vicinanze di casa: Vignale Monferrato.

Come dice il nome si tratta di un paesino sulle colline del Monferrato dove potrete gustare piatti caratteristici piemontesi scegliendo tra gli innumerevoli ristoranti e agriturismi: si può spaziare dai formaggi o risotti alla carne e che dire dei vini famosi in tutto il mondo, del tartufo e della nocciola che rende deliziosi dolci e creme al cioccolato?

Continua a leggere

Mi consigli un libro?

I diabolici

“I diabolici” di Boileau e Narcejac.

Oggi vorrei consigliarvi un classico del genere noir, soprattutto se siete già appassionati dei libri di Simenon. Gli autori sono gli stessi del libro “La donna che visse due volte” ed anche in questo caso fu tratto un omonimo film del 1955 di cui però Hitchcock non riuscì, per un soffio, ad accaparrarsi i diritti cinematografici.

Più che azioni spaventose al cardiopalma prediligo i libri che mantengono una costante tensione emotiva e credo che i francesi in questo siano dei veri maestri sia per i film che per i libri. Anche stavolta non si smentiscono ed ogni azione viene descritta soprattutto dal punto di vista psicologico, c’è un ribaltamento della realtà e della personalità dei protagonisti, il buono può diventare cattivo e viceversa, le allucinazioni sembrano fantasia ma sono accadimenti veri se alla fine si indovina l’incredibile macchinazione di chi da vittima diventa carnefice…

L’epilogo è veramente originale e lascia spazio ad un ennesimo ribaltamento rispetto alla fine del libro. Il bello degli autori francesi è il fatto che ti fanno andare con la mente oltre alle parole scritte, la fine dell’opera non è mai la fine della storia, proprio come nella vita…cosa che inizialmente mi faceva incavolare non poco e che invece ora ho imparato ad apprezzare!

Natale a spasso per l’Italia

In questo periodo di festività non c’è niente di meglio che sfruttare il tempo libero andando alla scoperta di città e luoghi nuovi da esplorare: in Italia si cade sempre in piedi ovunque andiate perché ogni regione ha qualcosa di caratteristico da vedere o da assaggiare!

Per quanto mi riguarda non posso che consigliarvi la città della mia famiglia che, da quando non ci vivo più, riesco ad apprezzare come se tornassi a visitarla da turista! Ogni volta che ci torno è diversa e più bella, soprattutto il centro con i suoi portici e le piazzette che in questo periodo sono rallegrate dai mercatini natalizi.

Passando per Prato della Valle, la piazza più grande d’Italia, non può mancare una visita al Santo e al suo famoso presepe meccanizzato; mi ricorda il Natale di quando ero piccolina, ci rimanevo incollata a lungo per vedere le luci ed i colori del cielo che cambiavano, le stelle cadenti, i pastorelli che prendevano l’acqua dal ruscello…sembra tutto così vero! In giro per l’Italia ce ne saranno tanti carini ma questo, per me, rimane al primo posto!

Se venite in giorni feriali non dimenticate di prenotare una visita alla cappella degli Scrovegni, gli affreschi di Giotto hanno un colore unico al mondo e sarà un ricordo che conserverete per sempre; al Palazzo della Ragione invece potrete ammirare il famoso pendolo di Galileo che in questa città aveva l’Osservatorio. In ogni caso ogni angolo è intriso di storia ed è bello scoprirla per caso nelle parole incise sui muri di antiche case, nelle iscrizioni che incroci per terra camminando nelle piazze o nelle chiesine più piccole e romantiche….pensare che quando ci vivevo non me n’ero mai accorta, presa dalla fretta e da altri pensieri!!

Cercate di vedere anche la vostra città con gli occhi del turista e consigliateci una meta da visitare!

Regali solidali

220x220xborsa-shopper_jpg_pagespeed_ic_W0il-G2pbS Se quest’anno avete deciso di non cedere al consumismo o semplicemente avete la possibilità di aiutare chi ha veramente bisogno allora è arrivato il momento di pensare ad un regalo solidale: alcune associazioni, comprando un regalo o un piccolo pensierino, devolvono una parte del ricavato per un nobile scopo, che siano bambini da curare, animali da salvare o  medici da aiutare contro ebola e altre malattie scegliete voi, il Natale può essere una buona scusa per fare beneficenza e sentirsi meglio perché il mondo ha bisogno di tutti! Come diceva Madre Teresa di Calcutta “siamo tutti gocce in un oceano ma senza queste gocce l’oceano non esisterebbe”…

Continua a leggere

Dove andare con i bimbi

  GITA A TORINO

20141116_160710Per chi abita non lontano da Torino ho sentito oggi che hanno aperto un bar, anzi quasi un ristorante in cui mangiare a pranzo o a cena fino a tardi oppure fare merenda con tutti i tipi di tè e tisane…ma non è un normale bar-ristorante, si tratta di un posto originale visto che è contornato da un sacco di gatti che, con la dovuta educazione, gironzolano qua e là seguendo pure dei percorsi ideati per loro…

_DSC0430 Continua a leggere

Dove andare con i bimbi

PARCO ZOOM TORINO

DSCN1403Mio figlio adora ogni genere di animale così possiamo dire che conosciamo tutti i parchi safari nel raggio di 400 km…

Ieri siamo tornati per la seconda volta allo Zoom di Cumiana, in provincia di Torino, non certo perché fossimo rimasti soddisfatti in pieno la prima volta: era ancora in fase di costruzione con reti e gru annesse e non è che avessero scontato il biglietto d’ingresso che, secondo me, è abbastanza caro: 20,00 euro per gli adulti e 15,00 euro per i bambini; se volete risparmiare anche 10,00 euro vi conviene comprare on-line programmando la visita e comunque, se non potete programmarla, è sempre meglio utilizzare tale sistema per saltare la fila (col biglietto stampato si va direttamente all’ingresso!).

Questa volta il colpo d’occhio a lavori finiti era decisamente migliore così pure la collocazione degli animali. Mi è piaciuta in particolare la dimostrazione dei rapaci (attenzione agli orari: ne fanno solo una a mezzogiorno): ti volano vicinissimi e li puoi osservare nei loro comportamenti abituali di volo e caccia.DSCN3552

 

Nota dolente, rilevata anche la volta scorsa: file interminabili per accaparrarsi un panino, sicuramente dovute anche alla mancanza i personale e di organizzazione; per non dover prendere il solito panino abbiamo fatto una fila di mezz’ora nella zona barbecue: già pregustavo il super panino con le mie due salsicce appena grigliate, ero quasi arrivata alla meta quand’ecco che il tipo alla cassa sentenzia a mezza voce: le salsicce sono finite, sono rimasti i wurstel! Chi lo dice a mio figlio che dovrà accontentarsi del mezzo panino al salame che, fortunatamente, ho portato da casa? Meno male siamo riusciti a tirare avanti con crackers e merendine fino al pomeriggio anche se un’altra fila ce la siamo beccata comunque per l’acqua (il distributore all’entrata non era in funzione da tempo a giudicare dalle ragnatele che lo ricoprivano! e ti pareva: al bar si può maggiorare il prezzo su tutto…). Suggerimento disinteressato: in qualsiasi parco andiate portatevi uno zaino con tutto il necessario ed eviterete di rovinarvi la giornata!

DSCN1441

 

Lo spirito del Natale

Premetto che quest’anno vorrei che tutti ritrovassero lo spirito giusto del Natale facendo solo i regali ai bambini…e ai giochi per i bimbi, almeno in questa occasione,  dobbiamo pensarci per tempo, Babbo Natale o Gesù Bambino devono arrivare puntuali!

Odio le risse degli ultimi giorni pre-natalizi e gli spintoni per accaparrarsi qualsiasi cosa rimasta, in nome del consumismo!

11-Stampi-silicone_diaporama_550Giusto per avere dei pacchettini sotto l’albero meglio pensare alle cose necessarie per noi, per i nostri cari o per la casa in generale… e qui non si sbaglia mai!

1-Lenzuola-libro_diaporama_550Un lenzuolo nuovo è un’idea carina e in giro ce ne sono di originali…questo ha addirittura stampate le pagine di un libro; in questo caso preferirei regalare o ricevere un libro, molto più comodo…

Per la nonna, la zia o la suocera si va sul sicuro con un infusore per il the assieme a qualche the o tisana particolare. Carino questo a forma di squaletto…

Oppure una caffettiera moka colorata o decorata, ho già visto in giro questa della Bialetti…

Se si tratta di una cuoca provetta che ama fare dolci o altre prelibatezze in cucina utensili vari o le “lillotte” in silicone verranno di certo apprezzate.

Per i bimbi credo che la cosa migliore sia regalare dei giochi da fare con tutta la famiglia o con gli amici, magari di quelli istruttivi.

In genere vanno molto i supereroi, magari non giganteschi così se li possono portare in giro oppure le riproduzioni dei propri animali preferiti (ormai a noi manca poco per completare l’intera generazione di dinosauri…).

Purtroppo anche per i bambini il tablet ed i videogiochi sono una droga quotidiana, ogni tanto va bene ma non viziamoli troppo perché le novità sono talmente tante e veloci che poi vorrebbero sempre l’ultimo uscito e pubblicizzato con grande dispiacere del nostro portafoglio….e anche nostra quando vediamo che il super gioco di turno viene accantonato per il microscopico giochino di plastica perso nella cesta due mesi fa…

In ogni caso ci sono parecchie novità e anche siti con giochi da comprare on-line se non vogliamo girare come trottole: vi propongo un sito che ho trovato, sicuramente utile per avere un’idea generale di quello che c’è in giro  http://www.chegiochi.it/

Se il vostro budget non vi permette di fare regali a tutti e siete brave a fare dolcetti ci sono ricette natalizie pronte a soddisfare ogni palato, importante puntare sulla confezione ad effetto!


Se avete idee originali o qualcosa da proporre (per esempio create qualcosa con le vostre mani?) potete scriverlo nei commenti.