Dolce mattonella al cioccolato

Cominciano i primi caldi; sia al termine di una cena con gli amici che come merenda ci vuole qualcosa di fresco e nello stesso tempo goloso… Provate la mia mattonella fatta con biscotti e una crema-mousse al cioccolato fondente, un dolce semplice da realizzare, un classico per grandi e piccini che però ho fatto fatica a trovare sul web come volevo io! Questa è la versione che ho inventato.

Per 6 persone: una confezione di biscotti secchi (Saiwa o Pain Croûte Lazzaroni), latte e Nesquik oppure liquore dolce a scelta.

Per la crema (io ho fatto 3 strati), 2 tuorli, 120g di zucchero, 400g di latte tiepido, essenza di vaniglia (se in tubetto un goccio, se bacca lasciatela nel latte messo a scaldare e poi toglietela), 2 cucchiai di farina, 200g di cioccolato fondente, 200g di panna fresca da montare. Cacao amaro.

Per guarnire: a scelta tra granella di nocciole, fragole, frutti di bosco (io ho caramellato la frutta: si porta a bollore poca acqua e succo di limone con zucchero, si immerge la frutta e si fa raffreddare su un piatto; rimane dolce e lucida oltre a mantenersi più a lungo).

Continua a leggere

CIAMBELLE fritte morbide

E’ dall’anno scorso che cerco sul Web la ricetta ideale, non che mi venissero male… ma erano buone solo appena fatte poi diventavano presto gommose invece oggi sono veramente soddisfatta: le ho messe in cartella come merenda per il giorno dopo ed erano ancora morbide! Certo che appena sfornate si sentono tutti gli aromi, sono più fragranti e golose ma basterà tenerle ben chiuse in un sacchetto per alimenti e  scaldarle un pochino al momento giusto per apprezzarne meglio il sapore.

Ingredienti per circa 10 ciambelle di misura media (come quelle del bar): 160g di farina 00, 115g di farina Manitoba, 65g di acqua e 65g di latte (5 cucchiai ca), un pizzico di sale, la buccia di 1/2 arancia e di 1/2 limone, 25g di burro, 1/2 panetto di lievito fresco oppure 1/2 bustina di quello secco (ho usato la bustina di lievito madre da poco in commercio e sono venute molto digeribili), 1 uovo, 1 bustina di vanillina, 2 cucchiai di zucchero + zucchero q.b. per la rifinitura, olio di arachidi per friggere.

Prima di impastare, anche qualche ora prima, preparate in un piccolo recipiente l’acqua indicata assieme alle bucce grattugiate di limone e arancia così gli aromi saranno più persistenti nell’impasto.

Preparate prima il burro che dovrà essere morbido.

Continua a leggere

LA DIETA PRIMAVERA

Oggi il tempo non richiama molto il tepore primaverile ma ho voluto scrivere ugualmente questa dieta per le prossime giornate di sole, si spera, che faranno venire voglia di rimetterci in forma. Sicuramente, come le mie diete in generale, non si tratta della solita dieta sadica in vista della prova costume, è un regime alimentare “alla mediterranea”, si mangia un po’ di tutto in modo equilibrato senza troppe rinunce e si dimagrisce un po’ per volta perdendo i chili giusti e non la salute! Molte di voi saranno deluse perché si spera di ritrovarsi con molti chili in meno in poco tempo ma secondo me questo è deleterio e provoca solo un raptus famelico che fa ritornare come prima annullando ogni sacrificio e poi non si può continuare a lungo con le rinunce, parlo per me ma credo anche per molti di voi: io delle diete ipocaloriche e monotematiche mi stufo dopo due giorni e mi viene la depressione!

In ogni caso è facile da seguire e vi sono dei link che danno degli spunti su come cucinare le diverse proposte (rimandano alle mie ricette del blog e del mio libro) quindi non avrete più scuse! Si sa che bisogna aiutarsi con più movimento, possibilmente all’aria aperta, che bisogna ridurre grassi e dolci, per il resto seguite i miei suggerimenti e non ve ne pentirete! Ho creato i collegamenti alle ricette più adatte a questo periodo con ingredienti freschi e di stagione, a volte per renderle più leggere basterà togliere qualche ingrediente o limitare le porzioni.

Per la stagione più calda vi proporrò altre ricettine sfiziose! Intanto cominciamo con questa dieta: è divisa in scelte per Colazione, Pranzo e Cena. Vicino c’è un numero di Smile ☺  che indica il numero massimo di volte in cui quel piatto si può consumare alla settimana, basterà stamparla e fare delle crocette con la matita (se non volete ristamparla tante volte) vicino al piatto scelto di volta in volta fino ad un massimo di 14 scelte a settimana (7 a pranzo e 7 a cena).

Allora iniziamo e buon divertimento!

DIETA DI PRIMAVERA

Per lo sport da quando mi sono detta “appena fa bello vado a correre” piove sempre!! C’è ancora speranza….

Ricette per giorni speciali

Ci sono tanti giorni speciali o anche solo giorni che possiamo rendere speciali senza particolari ricorrenze…basta la voglia di cucinare qualcosa di diverso dal solito!

LA MIA TORTA DI COMPLEANNO

Ho da poco festeggiato il compleanno e volevo regalarmi una torta di quelle ricche di crema cioccolatosa che ci si può permettere poche volte ma non così pesante da stare male… così ho inventato una torta a strati con Pan di Spagna alle nocciole e crema di Nutella e ricotta (sostituisce al meglio la panna senza appesantire). Certo non sarà eccezionale dal punto di vista estetico ma ero così soddisfatta tenendo conto che non ho fatto corsi, a volte mi sembra che badino più all’aspetto esteriore. Se mi capiterà farò anche questo corso però vi assicuro che il gusto merita veramente!!

Ingredienti per il Pan di Spagna: 5 uova intere, 140g di zucchero, 140g di farina 00, 1 bustina di vanillina, 3 cucchiai di farina di nocciole, 1cucchiaino di lievito.

Preparatelo il giorno prima così si rassoderà e sarà più semplice da assemblare. Potete versarlo sulla leccarda ricoperta di carta forno utilizzando mezzo impasto per volta (da cuocere in due fasi).

Montate le uova con lo zucchero finché non siano spumose, aggiungete poco per volta le farine (quella 00 meglio che sia setacciata) ed il lievito. Cuocete nel forno caldo statico a 180° per 20 minuti, deve essere appena dorato. Giratelo su un foglio di alluminio e tenetelo coperto fino al giorno dopo.

Per la crema ricotta-Nutella: 1 uovo, 300ml di latte, 60g di farina, 60g di zucchero, Nutella a piacimento (da 3 a 5 cucchiai), 125g di ricotta.

Continua a leggere

TORTE GOLOSE

TORTA  COCCO E CIOCCOLATO

Di solito il gusto cocco mi piace come gelato o yogurt, non avrei mai pensato di fare una torta golosa al cocco…colpa di mio figlio che ne aveva assaggiata una al pub così mi ha pregato di fargliela! Questa che ho inventato piace anche a me perché naturalmente ci ho messo dentro il cioccolato bianco e sopra quello fondente con un po’ di Nutella!

Ingredienti: 200g di farina 00, 100g di farina di cocco, 3 uova, 60g di burro fuso, 160g di zucchero di canna, 250g di ricotta, 1 bustina di lievito vanigliato per dolci, 50g di cioccolato bianco fuso, 100g di cioccolato fondente (70%), 1 cucchiaio di Nutella.

Lavorate bene le uova con lo zucchero; sciogliete a fiamma bassa e sempre mescolando il burro assieme al cioccolato bianco e appena si saranno intiepiditi aggiungeteli al composto. Mescolatevi anche la ricotta e pian piano le farine unite al lievito.

Continua a leggere

TORTINI “SUPER VITAMINA”

Per contrastare i mali di stagione dobbiamo fare il pieno di vitamina C così ho ideato questi tortini che contengono ben 3 spremute di arancia e 2 yogurt agli agrumi… un dolcetto salutare magari come merenda da portare a scuola e con un po’ di cioccolato dà anche quella carica in più!

TORTINI SUPER VITAMINA

Ingredienti: 300g di farina 00, 100g di burro morbido, 1 bustina di lievito vanigliato, un pizzico di sale, 3 uova intere + 1 tuorlo, 150g di zucchero, 3 arance (succo e buccia grattugiata), 2 yogurt agli agrumi, pepite di cioccolato o cioccolato fondente a pezzetti.

Continua a leggere

I sogni, a pagamento, degli autori incompresi

Avete mai sognato di fare il lavoro che vi piace il che equivale a dire fare della vostra passione o attitudine principale la vostra fonte di reddito? In particolare, avete mai sognato di pubblicare un romanzo, una poesia, un componimento, il vostro diario o qualcosa che avete buttato giù di getto o dopo una notte insonne…ma che comunque viene dritto dal cuore? Ecco, non fatevi illusioni: potreste essere presi di mira dai cacciatori di sogni che oggi più che mai, con il tacito aiuto da parte dei social, imperversano sulla rete ed attualmente su Facebook. Parlo dei concorsi a pagamento che non solo si limitano a

Continua a leggere

I NOSTRI NUOVI A…MICI !!

Quest’estate ci siamo decisi a prendere un gatto, proprio quando diresti che non è il momento giusto perché devi programmare le ferie e ci sono mille altri pensieri, insomma, come quando si pensa ad un bambino e non ci si sente mai pronti!! Eppure il desiderio di avere un animale in casa che faccia compagnia diventando a pieno titolo il fratellino pelosetto di tuo figlio, col complesso del figlio unico, e un cucciolo da coccolare c’era sempre stato, solo che certe cose non si possono programmare, capitano e basta. Certo di base ci dev’essere l’amore per gli animali e la consapevolezza che non si tratta di un peluche da strapazzare solo per un certo periodo…diventa un membro della famiglia e come tale bisogna pensare a come occuparsi al meglio di lui.

Continua a leggere

Il fast-food di casa mia

file2741251775075In questa pagina: hamburger genuini, crocchette di pollo, patate al rosmarino e paprika.

Quand’ero un pochino più giovane, come spesso accade a chi non ha ancora le idee chiare su ciò che vuole fare dopo la scuola, ho lavorato alcuni anni in un fast-food e, a differenza di ciò che si possa credere, non mi stufavo mai di mangiare panini! Ora che preferisco una cucina più genuina non ho certo rinunciato a certe “maialate culinarie” ogni tanto, solo che gli ingredienti li scelgo io e far finta di cucinare ancora nel fast-food mi diverte un sacco!

HAMBURGER GENUINI

Per panino: 1 hamburger di carne rossa (preferibilmente comprato dal macellaio), pane fresco tipo ciabatta, qualche foglia di insalata novella o songino, 2 pomodorini, qualche pezzetto di cipolla bianca o 2 cucchiaini di cipolla in agrodolce,  maionese e salsa barbecue. La sottiletta è facoltativa…

Continua a leggere

Salute!

fruttaL’autunno è una stagione di passaggio che prevede degli sbalzi a cui il nostro organismo non è ancora abituato a gestire ed ecco che arrivano i primi malanni: mal di gola e raffreddore soprattutto per non parlare di peggio…

La natura è un alleato prezioso per prevenire almeno in parte i primi malesseri e rafforzare le nostre difese. Naturalmente se si parla di febbre o malattia in fase più avanzata sono assolutamente a favore dei medicinali, quando occorre si usano senza troppe remore, meno male che ci sono! Possiamo però cercare di essere più preparati all’arrivo dell’inverno considerando che “siamo quello che mangiamo”: se si può fare poco sull’aria inquinata che respiriamo, almeno quello che introduciamo lo decidiamo noi!

Dobbiamo solo nutrirci con frutta e verdura di stagione (tanta verdura, soprattutto se bevete poco come me!), in questo modo faremo un pieno di energia e vitamine: per esempio, tra gli ortaggi più utili in questa stagione troviamo la zucca e la cipolla.

Continua a leggere

Ricette che scaldano il cuore…e la pancia!

In questo articolo: cisrà – torta cioccolatosa alle pere – pollo alle spezie orientali e peperoni

CISRA’, LA ZUPPA DI CECI PIEMONTESE

Ricetta che avevo pubblicato su AlessandriaMagazine in occasione della Festainstagram di Ognissanti, l’ho preparata per seguire la tradizione ed è stata una rivelazione!!

Ingredienti per 4 persone: 400-450g di ceci secchi lasciati in ammollo 12 ore, 2-3 costolette di maiale, ½ cipolla bianca, 1 porro, ½ carota, ½ costa di sedano, 1 patata media, 1 spicchio d’aglio tagliato fine, un mazzetto fatto con 1 rametto di rosmarino, 2-3foglie di alloro, 2-3 di salvia, sale q.b., olio evo, un pizzico di sale grosso.

Preparate in un piatto le verdure tagliate: il porro e la carota a rondelle, il sedano e la patata a dadini.

In una pentola alta antiaderente soffriggete, due minuti nell’olio, l’aglio e la cipolla tagliati sottili poi aggiungete le verdure e i ceci.

Coprite tutto con acqua tiepida e quando giunge a bollore mettete il mazzetto di aromi e le costine, un pizzico di sale grosso, mescolate e lasciate sobbollire piano piano per 2 ore e mezza o più (dipende da che consistenza preferite per i ceci…).

Al termine della cottura aggiustare di sale (non mettetene troppo all’inizio perché le costine tendono già ad insaporire il brodo) e pepe (facoltativo). Per renderla più cremosa a me piace frullarne un po’ (col frullatore ad immersione si fa in un attimo).

Portare in tavola calda, se volete con l’aggiunta di crostoni di pane (ma è buona anche da sola, considerando che ci sono le costine è veramente un piatto unico!).


TORTA CIOCCOLATOSA ALLE PERE

C’è un modo più goloso per beneficiare delle virtù della frutta di stagione anche quando si tende ad evitarla: io preferisco di gran lunga la fIMG_20151012_182414rutta estiva, tendo a dimenticarmi l’esistenza di mele e pere che fanno tanto bene…ma quando sono nelle torte hanno tutto un altro gusto!!

Dopo la torta di mele vi propongo la mia ricetta per la torta di pere, non la solita con l’impasto al cacao ma con il cioccolato fondente che, sciolto vicino ai pezzi di pera e aromatizzato con la cannella, forma un connubio perfetto!

Continua a leggere

La dieta delle stelle

bilancia

Per me e per le mie “amiche di pancia” che devono perdere solo qualche chiletto ho ideato questa dieta mediterranea, tenendo però conto di qualche consiglio medico-professionale di base, soprattutto con lo scopo di abituarsi ad uno stile di vita più sano e regolare; chi ha problemi di obesità o anoressia deve rivolgersi invece ad un medico di fiducia: è importante che ognuno abbia un modello soggettivo di dieta in base a ciò che gli piace e lo fa stare bene, evitando quindi altri cibi che invece provocano fastidi ed intolleranze. Nel mio caso ho cercato di moderare i latticini che mi causano effetti negativi quando ne abuso, più che altro limito salse e creme perché al latte non rinuncerei mai! Ve la propongo con l’intento di suggerire un modo di alimentarsi vario e fantasioso con ricette semplici e veloci, da poter ripetere durante la settimana senza il rischio di sentirsi schiavi della solita dieta mortificante e snervante che dopo due giorni fa insorgere crisi depressive e nevrotiche: meglio perdere peso gradatamente e con costanza piuttosto che vivere giornalmente con la voglia ossessiva di azzannare qualsiasi cosa capiti a tiro, sperando invano che i nostri sforzi ci rendano magre e asciutte come le modelle delle riviste!! Sicuramente dopo qualche cena fuori a sgranocchiare sedano e carote invece di godersi la grigliata in compagnia con gli amici più che i chili desiderati avremo certamente qualcosa che diminuirà: gli inviti a cena!

Continua a leggere

Ricette per la dieta

Altre ricettine dietetiche le potete trovare anche nel precedente articolo “Ricette semplici e veloci” ma ora cercherò di raggrupparle un po’ alla volta:

HAMBURGER DI SALMONE IMG_20160111_114618

Questa me la sono inventata oggi perché adoro il pesce ma anche cambiare menu ogni giorno; da tempo cercavo una ricetta con il salmone che è tra i pochi pesci che non amo particolarmente, eccetto quello affumicato che, come si sa, ha dei prezzi esorbitanti e si trova buono quasi solo nel periodo delle Feste. E’ un peccato mangiarlo solo in certi periodi visto il suo contenuto di Omega 3, una manna per la salute in generale!  Allora, ho pensato, perché non cercare di renderlo appetibile trasformandolo in un hamburger saporito? Come sapete mi piace molto l’hamburger di carne ma questo nuovo gusto vi stupirà…

 Ingredienti per 4 hamburger di dimensione standard: 140gr di salmone al naturale in trancio (1 scatoletta), 1 uovo, una manciata di erba cipollina, 1 pizzico di sale aromatizzato (tipo quello per la carne, al rosmarino, aglio, erbe miste), 1/2 scalogno spezzettato, 1 cucchiaio di salsa cocktail (o in mancanza di questa la maionese), 3-4 cucchiai di pangrattato più altro pane per impanare, olio d’oliva q.b. e se gradito.

Si può fare anche mescolando a mano ma con il robot da cucina farete in un battibaleno: mettete tutti gli ingredienti dentro e mescolate per un po’ finché non è tutto ben amalgamato, magari tenendo alla fine il pane grattugiato così ci si regola con la densità che si preferisce ottenere. Vengono comunque morbidi per cui si lavora giusto pochi secondi l’impasto con le mani e su un piatto con il pangrattato si schiaccia appena un po’. Io ho usato un bicchierone tondo per dare la forma ma anche a mano si riesce, risulteranno solo più rustici! Una volta rigirati delicatamente nel pangrattato li adagio su una padella antiaderente calda, 2-3 minuti da un lato e dall’altro e sono pronti. Potete aggiungere giusto poche gocce d’olio in cottura per evitare che diventino troppo secchi, mi raccomando poco eh? sennò la dieta va a farsi friggere…appunto!

Se li mangiate col panino abbiate cura di scaldare su padella antiaderente per qualche minuto anche l’interno del pane, in questo caso però direi che ci si potrà accontentare di un hamburger solo visto che c’è chi non resiste ad aggiungere un po’ di maionese… altrimenti basterà un semplice contorno di insalatina e pomodori condita con poco olio e aceto balsamico (che si abbina bene al gusto del salmone).


 MELANZANE GRIGLIATE

melanzaneLa melanzana è il mio ortaggio preferito; può sembrare pesante perché siamo abituati a mangiarle fritte ma fatte così sono decisamente più leggere pur restando saporite. Assieme ad un secondo, una bistecca ai ferri, un po’ di prosciutto oppure una mozzarella o una porzione di formaggio tipo robiola o crescenza, formeranno un piatto unico bilanciato.

Per due ho usato una sola melanzana di quelle tonde, l’ho tagliata a fettine e l’ho messa a spurgare col sale, nello scolapiatti, per più di mezz’ora. Usando la leccarda del forno, dopo averlo scaldato a 200°, mettete le vostre fette su un foglio di carta da forno, ungetele appena d’olio da entrambe le parti usando un pennello da cucina. Se vi piace metteteci un po’ di prezzemolo tritato. Bastano 15 minuti da una parte e 15 dall’altra con funzione grill (ripiano alto del forno).

Continua a leggere

Controlliamo le spese…

Ogni giorno, presi dalle varie incombenze,  non ci rendiamo contotab sel di come spendiamo i nostri soldi visto che pure i piccoli acquisti, quotidiani o extra che siano, sommati tutti insieme a fine mese, hanno il loro peso nel bilancio familiare totale…

Se anche voi, arrivando a casa, non vi ricordate come mai gli euro che avevate partendo da casa a fine giornata si sono volatilizzati troverete un valido aiuto in questa tabella-promemoria che ho creato da stampare: nel “foglio 1” c’è un prospetto generale dove segnare i totali del mese ed il totale globale; nel “foglio 2” ci sono i totali parziali degli scontrini da segnare ogni giorno nelle apposite caselle. Consiglio di stampare sempre il cartaceo per segnare a penna gli scontrini quando siete in giro. Se poi, arrivati a casa, non volete fare a mente i totali potete ricopiarli direttamente nella tabella che preferite in modo che il computer calcoli tutto automaticamente.

tabella spese

Consigli, notizie e pensieri in libertà!